Perrin su riforma costituzione

Un provvedimento da bocciare. Così il presidente Perrin ha definito la riforma della Costituzione approvata in prima lettura dal Senato. Per il presidente della Regione, che ha risposto in Consiglio regionale ad...
Società

Un provvedimento da bocciare. Così il presidente Perrin ha definito la riforma della Costituzione approvata in prima lettura dal Senato.
Per il presidente della Regione, che ha risposto in Consiglio regionale ad un’interrogazione di Elio Riccarand (Arcobaleno), tra i punti critici della riforma vi sarebbero il meccanismo che permette di risolvere i conflitti di competenza tra Camera e Senato, l’elezione di una parte dei giudici della Corte costituzionale da parte del Senato federale “che non permetterebbe di rispondere alla necessità di una partecipazione delle Regioni alla costituzione dell’organismo”.
Preoccupazione è stata espressa da perrin anche in merito al legame tra elezioni regionali e elezioni del Senato.
“Su questo siamo preoccupati perché saremmo costretti ad interrompere la prossima nostra legislatura (2008-2013) nel 2011 per adeguarci all’elezioni del Senato e sarebbe una grave violazione dello Statuto speciale”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società