Pila Skyrace: tutti pronti per ospitare la coppa del mondo

Dal 18 al 20 dicembre lo scialpinismo mondiale protagonista sulle nevi di Pila per la Coppa del Mondo. Protagonista anche Aosta con il villaggio di gara e il maxi schermo per seguire la diretta Rai. Tre gare coinvolgeranno pubblico e appassionati.
Pila Skyrace
Società
E’ tutto pronto e le basse temperature di questi giorni fanno gioco alla kermesse sportiva che vedrà protagonista il comprensorio di Pila dal 18 al 20 dicembre prossimi. Lo scialpinismo e i suoi volti si raduneranno qui per uno degli eventi clou della disciplina delle “pelli di foca” che quest’anno coinvolgerà Gressan e il capoluogo regionale.
Grande novità di questa terza edizione è la prova di coppa del Mondo di scialpinismo inserita in questa tre giorni e inusualmente in notturna, con un tratto in cresta sullo spartiacque tra Pila e Cogne. Si tratta di una gara che anticipa il calendario tradizionale, ma soprattutto che introduce una nuova disciplina, “copiata” pari pari dallo sci di fondo. Le 3 gare si disputeranno venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 dicembre. È una sfida nella sfida lanciata dalla ISMF, la federazione internazionale, insieme agli organizzatori valdostani dello Sci Club Drink.
I concorrenti iscritti alla PilaSkyRace sono 200. "Al via sono annunciati i migliori interpreti al mondo in assoluto dello scialpinismo – spiegano gli organizzatori – Gli azzurri, in particolare Reichegger, Brunod, Trento, Eydallin e Holzknecht, dovranno soprattutto tenere a bada la voglia di vittoria di Kilian Jornet Burgada, l’esplosivo spagnolo che è il reuccio delle gare di fatica, d’estate e d’inverno, ma ci sono anche francesi e svizzeri a reclamare il podio. Tra le donne, non mancheranno la francese Laetitia Roux che nel 2009 ha infranto la leadership delle azzurre Martinelli e Pedranzini, e la valdostana Corinne Clos che sta crescendo di gara in gara". La partenza delle tre gare è fissata venerdì alle 13.00 (qualifiche) e alle 15.00 (finali), sabato alle 18.00 e domenica alle 11.00.

Il programma di gare prevede la gara “sprint” venerdì pomeriggio che sarà seguita in diretta da RAI Sport Più. La gara vera e propria che assegnerà i punti per la Coppa del Mondo sarà quella di sabato sera, mentre domenica la manifestazione coinvolgerà il largo pubblico.
“Il successo è scontato, il livello organizzativo – assicurano il presidente del comitato Simone Manassero ed il responsabile tecnico della gara Christian Fiouè elevato e può contare sul lavoro di oltre cento volontari e sul supporto degli uomini della GdF, Polizia e Corpo Forestale Valdostano, ma anche dei Vigili del Fuoco Volontari e degli Alpini Valdostani”. Le gare sono aperte ai campioni élite della Coppa del Mondo, ma al via sono ammessi anche atleti e appassionati nazionali e locali.

Aosta sarà l’altra protagonista dell’evento. Il “circus” mondiale dello ski mountaineering si trasferirà infatti in piazza Chanoux dove è stato allestito il villaggio di gara con 15 “chalet” ed un maxischermo, e dove venerdì si svolgerà la cerimonia ufficiale di apertura e la consegna dei pettorali ai primi dieci di Coppa del Mondo. Per l’evento l’ovovia che sale a Pila sarà aperta per atleti, tecnici e spettatori, in orari notturni. Venerdì saranno aperti fino alle 21.00, sabato fino alle 23.30 con una pausa tra le 18 e le 21. Rai Sport e la sede Rai di Aosta presenteranno in diretta gli eventi di venerdì, e lunedì alle 19 andrà in onda anche una sintesi di 60’.
Ulteriori informazioni sono reperibili su www.pilaskyrace.com

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte