Prima edizione dell’Arranchina, nata da una costola della celebre gara goliardica Arrancabirra

Mentre oggi gli adulti si sfidano, per il quarto anno, nella competizione di 18 km che coniuga birra e corsa, domani, domenica 4 ottobre, i più piccoli potranno fare altrettanto, ma in versione ridotta e rigorosamente analcolica.
La partenza dell'Arrancabirra - edizione 2008
Società

Di solito lo sport e il consumo sfrenato di birra non sono considerati compatibili. Il tipico ventre prominente del cultore della bionda mal si accorda con gli addominali dell'atleta, anche se entrambi testimoniano una sicura ostinazione nel volersi votare, anima e corpo, alla propria attività preferita. Con un'unica eccezione: l'Arrancabirra, corsa a sfondo goliardico giunta oramai alla sua quarta edizione.

Oggi, sabato 3 ottobre, a Courmayeur si affronteranno 730 concorrenti, che daranno vita a un singolare biathlon che abbina due sport egualmente praticati, la capacità di ingurgitare bibite al malto e la velocità nella corsa. La partenza è prevista per le 10, a Courmayeur, mentre l'arrivo è stato fissato al parco del Bollino. Lungo il percorso di gara sono state allestite sei aree apposite, dove gli atleti faranno tappa dissetandosi con la birra, e ricevendo in cambio dei bonus sul tempo impiegato, che saranno poi conteggiati al momento di stilare la classifica. Il percorso si snoda lungo 18 km, con un dislivello positivo di 1410 metri.

Parallelamente, sullo stesso percorso, si corre anche il trofeo Hurzeler-Grivel, per chi preferisce correre senza bere. Questa competizione dà origine a due classifiche separate, una delle quali è destinata a chi decide di partecipare assieme al proprio cane, tenendolo ovviamente al guinzaglio.

Domani, domenica 4 ottobre, invece, sarà inaugurata la prima edizione di una corsa dedicata ai più giovani, e ispirata all'Arrancabirra. I piccoli atleti, di età compresa tra i 7 e i 13 anni, si confronteranno in una competizione a base di bibite analcoliche. Sono due i percorsi previsti, entrambi con partenza e arrivo al parco Bollino. I più grandicelli correranno poco più di quattro km e mezzo, mentre i più giovani saranno impegnati su un tracciato di poco più di due km e mezzo. Alcuni adulti correranno assieme ai ragazzi lungo tutto il tracciato di gara, per accertarsi che vada tutto bene. Lungo la strada ci saranno quattro "pit stop" per bere, ognuno dei quali darà diritto a uno sconto di cinque minuti sul tempo di percorrenza totale. L'appuntamento è previsto per le 8,00-9,30 di domani, per la consegna dei pettorali.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte