?Primavera in Kurdistan? vince il CervinoCinemountain International Film Festival 2007

"Primavera in Kurdistan" di Stefano Savona (Italia - Palermo) ha vinto la decima edizione del ?CervinoCinemountain International Film Festival 2007?. La Giuria Internazionale, composta da Pierre Simoni (presidente),...
Società

“Primavera in Kurdistan” di Stefano Savona (Italia – Palermo) ha vinto la decima edizione del ?CervinoCinemountain International Film Festival 2007?.
La Giuria Internazionale, composta da Pierre Simoni (presidente), Mario Brenta, Daniela Cecchin, Camilla Filippi e Valerio Folco ha così deciso di premiare il film-documentario, realizzato in condizioni difficili ?ma con estrema padronanza ed efficacia dei mezzi espressivi?. Il film documentario di Stefano Savona è un viaggio ?alla conoscenza della lotta del popolo curdo per la sua libertà e la sua stessa sopravvivenza e permette di conoscere un ambiente poco accessibile, l’organizzazione dei combattenti, la condizione delle donne curde e, soprattutto, la loro tenacia?.
Premio speciale della giuria è andato a ?L’isola deserta dei carbonai” di Andrea Fenoglio (Torino – Italia), ?per la purezza e la semplicità di sguardo di un racconto che, seguendo il naturale passo del tempo, ci riporta attraverso la riscoperta di un antico mestiere a quella soglia magico-numinosa originaria dove nel rapporto tra cultura e natura, tra intelletto e mondo, si sprigiona e si ispessisce il senso più autentico e profondo delle cose?.

Per il miglior Cortometraggio è stato premiato” Rain is fallino” del tedesco Holger Ernst, incentrato sul tema dell’acqua, sempre più problema globale, attraverso la figura di una bambina e della sua cultura. Per il miglior Documentario è stato premiato ” Coast to coast-A piece of my heart” di Olivier Aubert e Mike Blyth (Svizzera-Sud Africa). La celebrazione del centenario del primo volo dei fratelli Wright avviene attraverso il “primo volo” di un’umanità non ancora contaminata. Il Premio per il miglior Lungometraggio a soggetto è stato vinto da ” Quando i bambini giocano in cielo” di Lorenzo Hendel (Firenze – Italia). Infine, il Premio del Club Alpino Italiano per il miglior film di Alpinismo è stato assegnato a ” Rubare metri al cielo ” di Enrico Verra (Torino – Italia), pellicola che analizza la giovane specialità del bouldering da un punto di vista nuovo ed emergente come lo “Street Boulder”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società