Referendum per la riforma elettorale: depositate in Consiglio Valle oltre 26 mila firme per le proposte di legge

Sono 26.250 le firme depositate ieri alla Segreteria generale del Consiglio Valle per le quattro proposte di legge di iniziativa popolare in materia elettorale e di forma di governo. Si avvia in questo modo l'iter per il...
Società

Sono 26.250 le firme depositate ieri alla Segreteria generale del Consiglio Valle per le quattro proposte di legge di iniziativa popolare in materia elettorale e di forma di governo. Si avvia in questo modo l’iter per il referendum propositivo: dopo la verifica delle firme, i testi dovranno passare al vaglio della prima Commissione consiliare permanente e dell’Assemblea regionale.
Nell’autunno del 2007, quindi, si potrebbe arrivare al voto con un referendum popolare se il Consiglio non approverà le proposte o se non recepirà i principi ispiratori e i contenuti essenziali della proposta di legge.

C’è piena soddisfazione, quindi, da parte del Comitato per la riforma che in poco più di due mesi è riuscito a raccogliere le firme necessarie per portare i temi della dichiarazione preventiva delle alleanze politiche, dell’elezione diretta della squadra di governo, della preferenza unica e della presenza femminile nelle liste al vaglio del Consiglio.
Il Comitato promotore nel mese di luglio scorso aveva promosso un sondaggio, commissionato alla società SWG, fra 600 residenti valdostani maggiorenni. Dalle interviste è emerso che il 57% del campione è d’accordo sulla riduzione del numero di preferenze, il 78% ritiene opportuna una maggiore presenza delle donne nelle listi, l’83% è favorevole all’elezione diretta dell’esecutivo regionale e l’88% è d’accordo sulla dichiarazione preventiva delle alleanze.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società