Riaprono le scuole: bocciato uno studente rimandato su dieci

Il sistema scolastico valdostano, terminata l'estate, riprende a marciare a pieno regime. In Valle d'Aosta i ragazzi che non hanno superato gli esami di riparazione sono percentualmente più numerosi rispetto alla media italiana.
Liceo Scientifico di Aosta
Società
Questa mattina le strade si sono popolate di ragazzi diretti verso le scuole, pronti a ricominciare un nuovo anno scolastico. Sono circa 17 mila, qualche centinaio in più dell’anno scorso, i giovani valdostani che hanno ricominciato gli studi dopo la lunga parentesi estiva. Tra quelli che frequentano le scuole secondarie, un rimandato su dieci, non ha superato lo scoglio degli esami di riparazione, ed è andato ad ingrossare le file dei bocciati: su 1.187 sono 120 a non avercela fatta. Se in Valle d’Aosta la percentuale dei rimandati che dovranno ripetere l’anno raggiunge il 9,8%, globalmente in tutta Italia non supera il 6%, segno che da noi le scuole sono più severe, che gli studenti valdostani hanno sottovalutato la difficoltà delle prove, oppure che la pianificazione dei corsi di recupero non ha funzionato a dovere.
Contando sia le scuole pubbliche che le scuole paritarie, sono 3.184 i bambini che questa mattina hanno oltrepassato il portone della scuola dell’infanzia, 5.581 gli alunni della scuola primaria, e 3.365 i ragazzi della scuola secondaria di prima grado. In generale, il numero di alunni e studenti è lievemente diminuito, quest’anno, specialmente nelle scuole primarie (un centinaio di bambini in meno rispetto al 2007) e secondaria di secondo grado (duecento studenti in meno)
 
Intanto la scuola valdostana è sempre più multiculturale: è cresciuto il numero degli studenti stranieri, che sono passati dai 1.037 dell’anno scorso agli attuali 1.150, 238 dei quali vanno alla scuola d'infanzia, 466 alla scuola primaria, 250 alla scuola secondaria di primo grado e oltre 200 alla scuola secondaria di secondo grado, dove sono presenti specialmente negli istituti di formazione professionale e tecnico-commerciale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte