Sei incontri pubblici per presentare il car sharing

Il primo appuntamento è in programma per lunedì 23 gennaio, dalle ore 16 alle 18, in piazza Porta Prætoria ad Aosta
Piazzale Ducler, l'ex area Ferrando, ad Aosta
Società

Prenderà il via lunedì 23 gennaio un ciclo di sei incontri pubblici per presentare il servizio di car sharing attivo nella Plaine.

L’attività è finanziata dal Programma Interreg Francia-Italia Alcotra 2014/20 e rientra nel Progetto e-Trasporti del Pitem Clip. La Regione autonoma Valle d’Aosta è partner del Progetto assieme alla Regione Liguria (capofila), alla Regione Piemonte e alla Città metropolitana Nice Côte d’Azur.

Il primo appuntamento è in programma per lunedì 23 gennaio, dalle ore 16 alle 18, in piazza Porta Prætoria ad Aosta. Si replica martedì 24 gennaio, dalle ore 10.30 alle 12.30, in piazza del Municipio a Sarre. Nella stessa giornata i responsabili del progetto saranno anche dalle 15 alle 17, a Villa Pesando del Villair di Quart.
Ulteriori incontri sono in programma: giovedì 26 gennaio, dalle ore 10.30 alle 12.20, nel parcheggio retrostante la pizzeria Millennium a Charvensod, giovedì 26 gennaio, dalle ore 16 alle 17.30, parcheggio antistante il Municipio a Gressan e  sabato 28 gennaio, dalle ore 11 alle 12.30, lungo la via centrale di Nus (in concomitanza con lo svolgimento del mercato settimanale).

“In queste prime settimane di sperimentazione – spiega il Presidente della Regione Erik Lavevaz – l’utenza ha cominciato a familiarizzare con il car sharing: vi sono stati utenti che hanno utilizzato il servizio per poche ore e altri che hanno optato per un’intera settimana d’uso. Si tratta di una metodologia di approccio alla mobilità nuova, per la Valle d’Aosta, che siamo sicuri otterrà il successo ormai consolidato in altre aree”.

Il car sharing consente di avere a disposizione un’auto, per il tempo che si desidera – da una sola ora a uno o più giorni consecutivi – e per andare ovunque, in città e fuori città: una volta iscritti al servizio, ogni volta che serve, è sufficiente prenotare (via web o con l’app) l’auto del parcheggio più vicino, precisando sempre ora di partenza e di arrivo: all’ora di riconsegna l’auto dovrà poi essere riportata al parcheggio indicato in prenotazione.

I privati possono abbonarsi al servizio al costo di 18 euro annui. Le imprese e gli Enti, con una spesa di 75 euro, possono far accedere al servizio fino a cinque persone diverse. Altre formule sono disponibili per un maggior numero di accessi. Il costo d’uso è poi legato al tempo di utilizzo e ai chilometri percorsi.

Gli stalli sono collocati a: Aosta in Piazzale Ermelinda Ducler, Via Piave e Piazzale Clavalité; a Charvensod al Parcheggio Pont Suaz; a Gressan al Parcheggio retrostante il Municipio; a Nus al Parcheggio stazione ferroviaria; a Quart al Parcheggio Cimitero della localita Villair e a Sarre al Parcheggio del Municipio.

Il progetto si completerà con l’installazione, entro fine marzo 2023, di rastrelliere, pensiline e bikebox per favorire l’utilizzo di biciclette ed ebike. Oltre ai Comuni interessati dal car sharing, saranno coinvolti anche Saint-Christophe e Pollein. Infine, ad Aosta, in area Montfleury, sarà allestita una velostazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte