Sono state 390 le porzioni di cibo non consumato redistribuite nel 2023 in Valle d’Aosta

Anche in Valle d’Aosta, Banco Alimentare e Cuki Save the Food hanno avviato il progetto per recuperare il cibo non consumato nelle mense della ristorazione collettiva da distribuire alle persone in difficoltà. A livello nazionale, le porzioni sono state oltre 24 milioni.
Banco alimentare
Società

Contrastare lo spreco alimentare, favorendo il recupero del cibo non consumato nelle mense della ristorazione collettiva. E questo il progetto avviato da Cuki Save the Food assieme al Banco Alimentare che, a livello nazionale, ha permesso di raggiungere le oltre 24 milioni di porzioni di cibo “salvate” e redistribuite a chi si trova in difficoltà.

Anche in Valle d’Aosta, Banco Alimentare onlus e Cuki Save the Food i risultati sono stati buoni. Infatti, insieme al Banco Alimentare della regione, nel 2023, sono state recuperate e redistribuite a persone in difficoltà sul territorio 390 porzioni di cibo, raccolte nelle mense collettive aderenti al progetto.

“Questo risultato è stato reso possibile grazie anche all’impegno di decine di volontari di Banco Alimentare per la Valle d’Aosta onlus e delle Strutture Caritative convenzionate”, spiega una nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte