Stop al transito dei mezzi pesanti sul ponte di Issogne

I mezzi di massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate potranno utilizzare il ponte che raccorda la Statale 26 con la Strada regionale 6 di Champdepraz, proseguendo poi verso la strada intercomunale di Champdepraz a collegamento con Issogne.
Ponte Issogne - Foto Google Maps
Società

Dalle ore 18 di domani, mercoledì 17 novembre, il transito sul ponte di Issogne sulla Dora Baltea, sarà limitato ai soli mezzi leggeri aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate. La decisione di Comune e Regione a seguito di alcune verifiche compiute.

Quale percorso alternativo, i mezzi di massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate potranno utilizzare il ponte che raccorda la Strada statale 26 con la Strada regionale 6 di Champdepraz, proseguendo poi verso la strada intercomunale di Champdepraz a collegamento con Issogne.

“È importante consentire la percorribilità del ponte grazie alla collaborazione tra il Comune e la Regione senza doverne ricorrere alla chiusura – riferiscono il Sindaco Patrick Thuegaz e l’Assessore Carlo Marzi – e per questo ne è stata disposta la temporanea limitazione al transito”.

“L’ispezione sulla struttura che ha reso necessaria la limitazione – prosegue l’Assessore Marzi – rientra nella manutenzione degli oltre 300 ponti posti lungo i 500 km delle strade regionali, un’attività impegnativa che ha carattere di priorità sul tema del mantenimento della sicurezza stradale a tutela degli utenti della strada. La consolidata attività di monitoraggio e programmazione che abbiamo messo in campo come amministrazione, direttamente e attraverso un servizio esterno specializzato nelle attività di indagine e monitoraggio, consente di aver sino ad oggi analizzato gran parte dei ponti e viadotti e di aver già programmato gli interventi resisi necessari a seguito delle verifiche effettuate”.

Nelle prossime settimane saranno condotte ulteriori analisi sul ponte, “al fine di poter disporre quanto prima di elementi utili a definire le azioni e gli interventi necessari per poter ripristinarne, quanto prima, il transito senza limitazioni di carico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte