Tapis-roulant, snow park e aperitivi sulle funivie per una stagione invernale piena di novità

Nuove piste nere, messe in sicurezza, tapis roulant, snow park per i bambini, e ancora slow-ski e aperitivi sulle funivie. La stagione invernale è alle porte e nei comprensori valdostani fervono i preparativi, da La Thuile a Cervinia.
Turisti in seggiovia a Pila
Società

Con l’apertura dei primi impianti di risalita a Cervinia è iniziata ufficialmente la stagione invernale. I principali comprensori valdostani sono al lavoro: molte le novità che attendono gli appassionati di neve e sci, con interventi tecnici sia sulle piste sia sugli impianti.

La Thuile con i suoi 155 chilometri di piste è la località sciistica più grande in Valle. La società Funivie del Piccolo San Bernardo amplierà il sistema di innevamento programmato sui due versanti dell’Espace San Bernardo, così da garantire sempre un’ottimale condizione delle piste. Sono poi previsti lavori anche al tracciato 11 e 15, per ottenere un miglioramento della sicurezza. Per lo stesso motivo sono in corso lavori anche sulla pista 55. C’è poi un ritorno, la riapertura al pubblico della pista 4: in questo caso il tracciato sarà modificato vicino alla zona “La Tour”, a 1993 metri.

A Valtournenche si guarda ai bambini, e l’area del parco giochi, la “Wild west zone” dove verrà installato un nuovo tapis-roulant lungo 120 metri. Il “Buffalo snow park” verrà rinnovato, tutto sul tema “Far west” e sarà dotato di un sistema di innevamento programmato. Anche lo snow park di Brusson-Palasinaz si presenta potenziato con un nuovo tapis-roulant di 120 metri, che sarà a servizio della scuola di sci e delle nuova attrezzature per bambini.

Lo snow park di Saint-Rhémy-en-Bosses/Crevacol strizza l’occhio ai surfisti, il “Crevapark”: una pista di 10 metri di lunghezza, 3 di altezza e con tre salti da 2, 3 e 10 metri.

Piccoli sciatori protagonisti anche ad Ayas-Champoluc, la Moterosa ski aprirà un’area destinata a campo scuola, con un tappeto per la risalita di 54 metri, e una portata di 1080 persone l’ora.

A Pila arriva un nuovo tapis-roulant assolutamente innovativo: è lungo 117 metri e ha un dislivelli di 21. La particolarità è che è coperto da un tunnel di plexiglas, che lo proteggerà dalla neve, garantendo allo stesso un minore impatto ambientale, perché in inverno sarà completamente mimetizzato; la portata è di mille persone l’ora. L’impianto, con partenza nella zona di arrivo della seggiovia “Quouis 1” porterà alla nuova pista nera, pensata per sciatori esperti, chiamata “Platta Grevon”. Allo stesso tempo la Pila spa pensa anche agli impianti di innevamento programmato, con un intervento sulla pista “Leissé”.

Quando tutte le piste di Cervinia saranno aperte ci sarà una nuova nera, la pista 59 o pista nera del Cervino: il tracciato sarà raggiungibile dalla seggiovia esaposto. Non solo velocità, Cervinia punta anche sullo slow-ski, per conciliare sport e osservazione dell’ambiente circostante. Per gli amanti della movida originale la Cervino spa sta organizzando aperitivi a mezz’aria, a bordo delle funivie. Un modo per abbinare prodotti del territorio con un panorama senza eguali.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte