Una delegazione valdostana a Beslan per commemorare le vittime dell’attentato

Il 2 settembre prossimo ci sarà anche una delegazione valdostana nella cittadina di Beslan, nell'Ossezia, per commemorare le vittime di quell'attentato che un anno fa portò alla morte di 330 persone, per lo più bambini. Una tragedia...
Società

Il 2 settembre prossimo ci sarà anche una delegazione valdostana nella cittadina di Beslan, nell’Ossezia, per commemorare le vittime di quell’attentato che un anno fa portò alla morte di 330 persone, per lo più bambini. Una tragedia che ha colpito tutta l’Europa. Molti sono stati i Paesi vicini a questi bambini che li hanno ospitati in questi mesi per brevi periodi, per cercare, per quanto possibile, di distrarli dal ricordo di quei giorni. Anche la Valle d’Aosta si è inserita in questo contesto. Il 23 settembre, alle giornate commemorative della tragedia di Beslan, saranno presenti per la Valle d’Aosta il consigliere regionale Adriana Viérin, nella sua veste anche di presidente del Comitato regionale di coordinamento, di cooperazione, di solidarietà e di educazione allo sviluppo, e il presidente dell’Associazione onlus “Where the eagles fly”, nonché consulente per i rapporti con la Russia, Anna Saudin. La presenza valdostana durante le giornate commemorative “rappresenta – ha precisato in una nota Adriana Viérin – la volontà delle istituzioni e di tutta la Comunità valdostana di manifestare la solidarietà verso un popolo colpito così tragicamente. E’ necessario non dimenticare quelle terribili giornate per costruire una società civile in grado di esprimere una convivenza pacifica e solidale nel rispetto delle diversità, siano esse etniche, culturali e religiose”. In Valle d’Aosta l’occasione per ricordare Beslan e la sua gente sarà domenica 4 settembre, nel 50esimo Anniversario della posa del Cristo delle Vette, simbolo di fratellanza e pace tra i popoli, attraverso le parole del consigliere regionale Laurent Vierin, che testimonierà l’affetto verso il popolo osseto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società