Una mostra valorizza il patrimonio floristico regionale

Sessanta scatti di Maurizio Broglio immortalano la flora protetta valdostana. Nell'Anno Internazionale della Biodiversità sono molte le iniziative messe in campo dall'Assessorato alle Risorse naturali per stimolare il pubblico a questi temi.
Cladonia Portentosa - specie protetta in Valle
Società

Si chiama "Fiori, fleurs, flowers, blumen, fleue, meie" ed la mostra inaugurata giovedì 17 giugno in Biblioteca regionale ad Aosta, realizzata dal Servizio aree protette dell'Assessorato regionale alla Risorse naturale. Nelle teche sono protagoniste circa 60 fotografie scattate dal biologo Maurizio Broglio che presentano una piccola parte del patrimonio floristico regionale, in particolare alcune delle specie vegetali tutelate dalla legge regionale 7 dicembre 2009, n. 45 "Disposizioni per la tutela e la conservazione della flora alpina", legge che è stata al centro di una conferenza organizzata dalla Société de la Flore valdôtaine e svoltarsi in concomitanza con l'inaugurazione della mostra.

L'iniziativa rientra nel ricco programma che si svolgerà durante il corso di tutto l'anno. IL 2010 è infatti l'"Anno Internazionale della Biodiversità", un'occasione fondamentale per prestare attenzione, in modo più attento, alla questione dell'inesorabile impoverimento ambientale del pianeta a seguito della distruzione di habitat ed ecosistemi. Il programma offerto in questo contesto dall'Assessorato è stato condiviso e scritto in collaborazione degli enti che lavorano sul territorio nell'ambito della natura quindi gli Enti Parco, il Museo regionale di Scienze Naturali, L'institut Agricole regional, la Societé de la flore Valdotaine.

 "Il programma propone diverse tipologie di iniziative – spiega Santa Tutino, Capo Servizio aree protette Ass. regionale all'agricoltura dai corsi di formazione e informazione a convegni, prevede del materiale pubblicitario che verrà pubblicato a breve, sempre sul tema della biodiversità in VdA. Sono tutte iniziative che hanno l'obiettivo di far conoscere il patrimonio naturale e anche stimolare il cittadino o il turista alla tutela". La prossima iniziativa in programma di terrà questa sera sabato 19 giugno  al centro visitatori di Lovarey nel Parco del Mont Avic dove sarà presentata una guida interattiva sulla flora vascolare del Mont Avic.

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società