Una nuova barella spinale migliora il soccorso in montagna

La tecnica aiuta il soccorso alpino. E’ stata presentata questa mattina in anteprima nazionale, giovedì 10 dicembre, nelle sale del Castello Cantore la nuova tavola spirale in 4 pezzi, più leggera e meno ingombrante.
Un momento dell'esercitazione
Società
E’ stata presentata nella mattinata di oggi, giovedì 10 dicembre, nelle sale del Castello Cantore di Aosta, una nuova tavola spinale per il soccorso in montagna. La tavola è stata presentata nel corso di una conferenza organizzata dal Centro addestramento alpino. La ditta produttrice è la Kong. Gianni Pasini, dello staff progettazione e sviluppo della Kong ne ha brevemente illustrato le caratteristiche: “Si tratta di una tavola pieghevole in quattro pezzi. Rispetto a quelle in due pezzi ci sono diversi vantaggi in più, è uno strumento che occupa meno spazio e che diventa più facilmente trasportabile anche in zone scomode e impervie, come nelle zone di montagna o per interventi in grotte”. La tavola è in carbonio, e se si utilizza a corredo un imbrago con velcro, permette di inserire il ferito direttamente nelle apparecchiature per le analisi, come la risonanza magnetica o la tac. "In caso d’incidente meno movimenti si fanno fare al ferito meglio è" continua Pasini.
Dalla teoria alla pratica. I militari del Centro addestramento alpino hanno dato una prova pratica di intervento, proprio dietro al Castello. Si è simulato un incidente su una parete rocciosa, il malcapitato è stato soccorso, messo sulla barella e calato in una zona comoda per l’elicottero che è arrivato e l’ha caricato. Si è trattato solo di un’esercitazione ma ha permesso, anche ai non addetti, di capire come si svolge un intervento e l’importanza di avere strumenti maneggevoli.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte