Verrès, nell’ex cotonificio Brambilla un convitto da 50 posti

Il convitto sarà realizzato nell’ultimo stabile da riqualificare dell’area Brambilla, dove verranno realizzati 50 posti letto, per gli studenti dell’istituzione scolastica superiore di secondo grado, vincolati dai mezzi di trasporto.
Ex Cotonificio Brambilla, a Verrès
Società

Si prospetta una svolta per il polo scolastico Brambilla di Verrès, dove, grazie ad una proposta del Ministero dell’economia e delle finanze, già approvata dalla Giunta regionale, verrà realizzato un collegio.

Il convitto sarà realizzato nell’ultimo stabile da riqualificare dell’area Brambilla, dove verranno realizzati 50 posti letto, per gli studenti dell’istituzione scolastica superiore di secondo grado, vincolati dai mezzi di trasporto.

L’ISITLP di Verrès, ha un corpo studentesco proveniente da diverse zone della regione, soprattutto dalle vallate laterali, come la Valtournenche, la Val d’Ayas, ma anche la Valle del Lys e che, quindi, soprattutto nel periodo invernale, deve affrontare diversi problemi nel tragitto fino a scuola.

“L’idea nasce dalla volontà del ministero, della regione e del comune di rendere la scuola un’esperienza più semplice e comoda per gli studenti. Il polo Brambilla è un potenziale, essendo frequentato da un numero di studenti, diventando, quindi, uno dei poli maggiori in regione. – dice Alessandro Giovenzi, Sindaco di Verrès – Il costo stimato ammonta a circa 5 milioni di euro, che includono sia la progettazione che i costi dei lavori. ”

Oltre al convitto, l’area Brambilla verrà rinnovata anche da un progetto di riqualificazione urbana, che prevede la bonifica dell’area verde antistante alla scuola.

“La volontà dell’amministrazione comunale di Verrès è quella di dare una boccata d’aria agli studenti, ma anche di dare un parco ad usufrutto di tutti i verreziesi. – continua Giovenzi – Crediamo che una nuova area verde possa dare un volto diverso a Verrès e aumentare la qualità di vita di coloro i quali, per motivi di studio, frequentano il paese.”

Il costo preventivato dall’amministrazione comunale è di 1 milione e 600 mila euro, mentre i lavori di riqualificazione dell’area inizieranno nel corso dell’anno.

0 risposte

  1. Apprendo con grande piacere questa notizia, proprio mentre mi sto approntando a scrivere alla DS Antonella Dallou dell’istituto e alla prof Francesca Zoia (referente di Matematica senza Frontiere) per comunicare l’invito a Monza il 3 maggio per la classe 2afm con la docente prof Rosanna Niosi
    per la supergara finale per la quale la classe si è qualificata.
    E’ la prima volta che una classe di Verrès si qualifica e mi spiace solo che mio padre Carletto Gilberti non sia più in vita perché avendo dedicato tante sue energie alla società Brambilla e affezionatissimo a Verrès sarebbe stato entusiasta di questo successo.
    Quest’anno premieremo anche la classe 2B dell’IPRA di Chatillon con il docente prof. André Demoz
    AnnaMaria Gilberti – Referente nazionale di MsF

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società