Verso la Fiera di Sant’Orso, presentato il manifesto

Durante il Marché Vert Noel previste dimostrazioni di tecniche di lavorazioni artigianali, alcune rivolte ai bambini. Un servizio di guide turistiche accompagnerà inoltre i visitatori, organizzati in piccoli gruppi, in un viaggio alle radici dell’artigianato di tradizione.
Manifesto Fiera di Sant'Orso
Società

E’ stato presentato come tradizione durante l’inaugurazione del Mercatino di Natale Marché Vert Noël, il manifesto della Fiera di Sant’Orso. Ideato da  VisaMultimedia srl di Laurent Vicquery, il progetto grafico ruotava attorno a tre focus.

Manifesto Fiera di Sant'Orso
Manifesto Fiera di Sant’Orso

Il primo è rappresentato dalla mappa della città di Aosta, che crea uno sfondo velato.  Il secondo elemento è costituito dalla presenza di Sant’Orso, con la sua sagoma austera, che riporta alla nostra attenzione le origini della millenaria, la sua solennità, la centralità dell’uomo e i significati intimi della fiera.  In ultimo, la scelta cromatica. Il rosso acceso richiama il calore di un abbraccio, la passione per l’artigianato di tradizione, i valori dell’amicizia e della condivisione che si accostano a un bianco candido, invernale.

La Struttura Attrattività del territorio, Internazionalizzazione e Artigianato di tradizione partecipa al Marché Vert Noël, dal 2015, con l’iniziativa Vers la Foire de Saint’Ours. L’obiettivo è di avvicinare il pubblico dei mercatini a una delle eccellenze regionali, quale è l’artigianato valdostano di tradizione, realizzando uno spazio adibito alla promozione della millenaria Fiera di Sant’Orso che ricrea un Atelier d’Antan e prevedendo anche dimostrazioni di tecniche di lavorazioni artigianali. In particolare quest’anno sono previste nello chalet, posto in Piazza Arco d’Augusto, dalle 14.30 alle 17 di alcuni fine settimana, 11 dimostrazioni, di cui 7 dedicate ai bambini. Tutte le informazioni sono visionabili sul portale turistico e culturale del Comune di Aosta: aostalife.it oltreché sul sito lasaintours.it

Un servizio di guide turistiche, oltre a presentare gli artigiani impegnati nelle dimostrazioni e a promuovere la 1022a Fiera di Sant’Orso, accompagnerà i visitatori, organizzati in piccoli gruppi, in un viaggio alle radici dell’artigianato di tradizione, con una visita alla Collegiata di Sant’Orso alla scoperta del Santo a cui è intitolata la Foire e dei suoi luoghi simbolo.

Per la prima volta quest’anno, accanto allo spazio dell’Assessorato, sarà presente anche lo chalet dell’Ivat: i visitatori che assisteranno alle dimostrazioni avranno anche la possibilità di acquistare manufatti di artigianato di tradizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società