Via libera dall’Anas al finanziamento dei lavori sulla Statale 26 alle porte di Aosta

La porzione di statale interessata è lunga 2,5 km: come già previsto dal progetto preliminare saranno realizzate quattro rotonde, quattro passerelle sopraelevate di cui una ciclabile, uno spartitraffico, marciapiedi, i controviali e 500 nuovi posti auto.
La strada che porterà alla rotonda dell'aeroporto
Società

Si sblocca il progetto di riqualificazione del tratto di Statale 26 compreso tra lo svincolo autostradale e il confine Est di Aosta. L’Anas ha comunicato alla Regione di essere finalmente pronta a investire i 14,8 milioni di euro, ai quali si aggiungeranno altri 4 milioni dell’amministrazione regionale, previsti per la realizzazione delle opere. L’annuncio è stato fatto ieri dall’assessore alle Opere Pubbliche, Mauro Baccega, durante la presentazione di un concorso relativo alla riqualificazione urbanistica della zona dell’Amérique, indetto dal Comune di Quart.

“E’ da anni ormai (2009, ndr) che si parla di questo progetto – ha spiegato Baccega – con il quale si vuole porre riparo alle numerose criticità della zona ben note ai 35mila automobilisti che ogni giorno percorrono quel tratto e ai pedoni che cercano di approdare in sicurezza all’altro lato della strada”. La porzione di statale interessata è lunga 2,5 chilometri: come già previsto dal progetto preliminare saranno realizzate quattro rotonde (quella dell’ex area Sogno è già stata fatta, ndr) quattro passerelle sopraelevate di cui una ciclabile, uno spartitraffico che impedirà le pericolosissime inversioni a U che purtroppo ancora oggi qualche spericolato automobilista azzarda, i marciapiedi a bordo carreggiata, dei controviali che facilitino l’accesso e l’uscita dai grossi centri commerciali presenti e fine oltre 500 nuovi posti auto distribuiti lungo tutta la zona.

“E’ ancora presto per capire quando partiranno realmente i lavori – ha concluso Baccega – ma l’idea dell’Anas è di cercare di appaltare nel 2015”. Soddisfatto anche il sindaco di Quart, Jean Barocco. “Si è trattato di una progettazione condivisa – ha spiegato – perché rispetto al progetto preliminare iniziale sono state apportate alcune modifiche proprio in considerazione delle proposte e dei suggerimenti emersi durante i vari incontri tra i soggetti coinvolti, le amministrazioni locali e l’Anas. Siamo sicuri che continuerà la collaborazione per affinare ancora alcuni dettagli".

Un concorso di progettazione per riqualificare l’Amérique
Alla presentazione del concorso indetto dal Comune di Quart e predisposto con la collaborazione degli Ordini degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e degli Ingegneri della Valle d’Aosta, hanno partecipato circa 70 persone tra professionisti anche di fuori valle, abitanti ed imprenditori dell’Amérique. Il concorso ha come obiettivo primario quello di stimolare i professionisti a proporre una serie di soluzioni per la riqualificazione urbanistica ed architettonica della località Amérique, ed in particolare di quel tratto compreso tra il confine con Saint-Christophe, lo svincolo autostradale della A5 con il collegamento per il traforo del Gran San Bernardo, la ferrovia Aosta-Chivasso e l’aeroporto. Tutto ciò considerando gli interventi di riqualificazione della SS26 previsto da Regione e che il Dipartimento della Valle d’Aosta dell’ANAS realizzerà prossimamente, la vocazione commerciale, artigianale e industriale della zona, la viabilità sia pubblica che privata, la necessità di un miglioramento sia paesaggistico, sia funzionale degli spazi e dei collegamenti pubblici e privati.

Il termine di presentazione della documentazione per partecipare al concorso è fissato alle ore 12 del 3 novembre 2014. La commissione di gara, presieduta dal prof. Marco Mulazzani, premierà i primi 5 progetti: in tutto a disposizione ci sono 35 mila euro. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società