Zona rossa, rinviata l’apertura delle riserve di pesca

La decisione in una ordinanza del Presidente del Consorzio Pesca "fino al venire meno degli attuali divieti di spostamento finalizzati al contenimento dell’epidemia di Covid-19".
pesca
Società

il Consorzio regionale pesca ha rinviato l’apertura delle riserve di pesca a cattura, sia speciali che turistiche, fino al venire meno degli attuali divieti di spostamento finalizzati al contenimento dell’epidemia di Covid-19.

“Le riserve di pesca a cattura sono finalizzate alla valorizzazione della pesca quale attrattiva turistica  – spiega una nota – e, allo stato attuale, è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, o motivi di salute”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte