Francesca Canepa e Stefano Velatta trionfano alla Valle d’Aosta Super Marathon

Pronostici della vigilia rispettati alla seconda edizione dell’evento. Nella prova regina da 43 km, infatti, i primi a tagliare il traguardo all'ombra del Ponte Romano di Pont-Saint-Martin, sono stati i due grandi favoriti: la valdostana Francesca Canepa in 4h 01'2'' ed il biellese Stefano Velatta in 2h 57'47''.
La Valle d'Aosta Super Marathon 2022
Sport

La Valle d’Aosta Super Marathon – l’evento podistico organizzato dal Club Super Marathon Italia, l’associazione che riunisce i podisti che hanno corso oltre 50 maratone – non tradisce le aspettative.

La seconda edizione della gara, sulle strade di Donnas e Pont-Saint-Martin, ha visto la prova regina, lunga 43 km, rispettare i pronostici della vigilia. I primi a tagliare il traguardo di piazza IV Novembre, all’ombra del Ponte Romano di Pont-Saint-Martin, sono stati infatti i due grandi favoriti, ovvero la valdostana Francesca Canepa (Atletica Calvesi Aosta) in 4h 01’2” e il biellese Stefano Velatta (Asd Maratoneti Genovesi) in 2h 57’47”.

“Un’esperienza da ripetere e da consigliare soprattutto a chi ama la montagna in questo periodo dell’anno”, ha detto al traguardo Velatta, che ha preceduto sul traguardo Marco Rossi (Asd Circuito Running) e il presidente del Naviglio Running Team Christian Balzaretti.

“Gara bellissima, ho patito un po’ il caldo e così nella seconda parte ho preferito gestire il vantaggio. Complimenti a chi ha tracciato il percorso che era segnalato perfettamente e presidiato in maniera egregia”, il commento invece di una raggiante Francesca Canepa. L’atleta di casa ha chiuso davanti a Silvia Luisa Corti (Asd Avis Oggiono) e Mirela Hilaj (Asd Tapascione Running Team).

La mezza maratona ha visto invece il successo – in 1h17’43” – di Alberto Monasterolo (Olimpia Atletica) e in 1h49’23” di Elena Cristina Masili (A.S.D. Castlerun) al femminile, mentre nella 10 km hanno primeggiato Paolo Boggio (Atletica Santhià) e Carmela Valli (A.S. Gaglianico 1974).

“Organizziamo gare in tutta Italia ma il piacere che ho provato nel farlo qui in Valle, per me che mi sento valdostano d’adozione, mi ha regalato una gioia impagabile sublimata dalla soddisfazione di tutti i partecipanti – le parole di Paolo Francesco Gino, patron del Club Super Marathon Italia -. Un grazie enorme a tutti volontari che hanno reso possibile questo successo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport