Il 27 marzo parte la stagione della pesca. Riaprono il lago Fallère e il torrente Vertosan

Per incentivare la pratica della pesca fra i giovanissimi è stata prevista da quest'anno una tessera a titolo gratuito, per i residenti fra gli 8 e i 14 anni.
Immagine di archivio
Sport

Prenderà il via domenica 27 marzo la stagione della pesca in Valle d’Aosta. Fino alla terza domenica di giugno la pesca sarà consentita solo nei corsi d’acqua e a seguire nei laghi. Quest’anno riaprono ai pescatori il torrente Vertosan, il Lago Fallère, chiuse nel 2013 a seguito di una moria di pesci, e il bacino di Beauregard. Il lago Bleu di Valtournenche è stato inserito fra le zone di bandita, mentre nel lago Literan (Comune di Brusson) è possibile praticare la pesca con catture.

Per l’apertura della stagione il Consorzio immetterà nella Dora Baltea 900 kg di trote fario adulte provenienti dallo Stabilimento ittico regionale di Morgex-La Salle. Dal mese di febbraio sono iniziati, inoltre, anche i ripopolamenti dei corsi d’acqua con uova, avannotti e trotelle prodotti sempre dall’impianto ittico di Morgex-La Salle.

Per incentivare la pratica della pesca fra i giovanissimi è stata prevista da quest’anno una tessera a titolo gratuito, per i residenti fra gli 8 e i 14 anni. 

Nel periodo del tesseramento gli uffici del Consorzio pesca osserveranno i seguenti orari: da lunedì 21 a venerdì 25 marzo: dalle ore 9.00 alle ore 12.00, e dalle ore 14.30 alle ore 16.30; sabato 26 marzo dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte