Il ritorno della Valle d’Aosta SuperMarathon

Dopo lo stop forzato, il 19 giugno torna l’unica maratona in Valle d’Aosta, tra Pont-Saint-Martin e Donnas. Previste anche una mezza ed una 10 km.
Partenza Valle dAosta Marathon foto Facebook Club Super Marathon Italia
Sport

Tre anni fa il tentativo di (ri)portare in Valle d’Aosta una maratona era stato un successo, con 200 iscritti sulla distanza di 42,195 km ed altri 300 circa sulla Mezza e la 10 km. Un successo che solo il Covid ha impedito di replicare nei due anni successivi, ma finalmente nel 2022 è arrivato il momento del ritorno della Valle d’Aosta SuperMarathon, che si terrà domenica 19 giugno tra Pont-Saint-Martin e Donnas.

Ad organizzarla, come nell’edizione zero, il Club Super Marathon Italia, un “club esclusivo, composto da circa 500 persone che abbiano corso almeno 50 maratone nella propria vita”, spiega il presidente Paolo Gino nel corso della presentazione della Valle d’Aosta SuperMarathon. “Qualche anno fa abbiamo accolto il “grido di dolore” dei nostri soci Franco Ceseracciu, Marco Dalbard, Maurizio Pitti e Lorenzo Tota per fare una maratona in Valle d’Aosta. Nel 2019 abbiamo avuto ottimi numeri ed abbiamo buone aspettative, puntiamo ai 400 iscritti”.

Il percorso parte dal Ponte Romano di Pont-Saint-Martin e, costeggiando il Lys e la Dora, arriva fino a Donnas, per tornare al punto di partenza: circa 21 km (con 185 metri di dislivello) da ripetere per due volte per chi vuole fare la maratona, una sola per la mezza. Prevista anche quest’anno una 10 km.

Per la prima volta un evento del Club Super Marathon sarà affiliato alla Fidal: “Sono contenta di questa cosa e spero che i valdostani rispondano”, spiega la neo-presidente Lyana Calvesi, “anche perché è un ulteriore passo per incrementare le attività no stadia. Sono contenta che si faccia qui perché le amministrazioni di Pont-Saint-Martin e Donnas sono tra le più attente allo sport”.

Nella tripla veste di amministratore, atleta e referente valdostano del Club, Maurizio Pitti si dice “contento e fiducioso di replicare il successo e portare gente nuova in Bassa Valle. Siamo stati costretti ad uno stop forzato e non è mai facile ripartire”.

A fare eco all’assessore allo sport di Donnas c’è il suo omologo di Pont-Saint-Martin, Xavier Laurenzio: “Il 2019 è stato grandioso, con concorrenti da tutta Italia ed una bella festa, non solo sportiva”. “Ci crediamo, siamo carichi”, rilancia il sindaco di Pont-Saint-Martin Marco Sucquet.

Le iscrizioni sono aperte sul portale ICRON.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati