Sport di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 30 Novembre 2020 9:13

Sci di fondo, buona prova di Pellegrino e De Fabiani nell’Inseguimento di Ruka

Aosta - Il 17° tempo di giornata spinge Pellegrino (36’51”5) in 19ª posizione assoluta, a precedere De Fabiani, 20° (36’53”0), nella prova conclusiva del "Ruka Triple", la prima tappa della Coppa del Mondo di Fondo. In 64ª posizione, nell'Inseguimento femminile, Greta Laurent.

De Fabiani PellegrinoDe Fabiani Pellegrino

Buona prestazione della coppia valdostana Federico Pellegrino Francesco De Fabiani, questa mattina, nell’Inseguimento 15 km skating di Ruka, in Finlandia, nella prova conclusiva del “Ruka Triple“, la prima tappa della Coppa del Mondo di Fondo.

Il terzo crono di giornata permette, seppure di un soffio, al norvegese Johannes Klaebo – che ha chiuso in 35’09”8 – di salire sul gradino più alto del podio, a precedere di 7 decimi il russo Alexander Bolshunov (35’10”5) e, di 3”0, il connazionale Emil Iversen (35’12”8).

Il 17° tempo di giornata spinge Federico Pellegrino (36’51”5) in 19ª posizione assoluta, a precedere Francesco De Fabiani, 20° con il tempo di 36’53”0).

“Il bilancio dei tre giorni è complessivamente positivo – ha spiegato Pellegrino ai microfoni della Fisi -, l’obiettivo del fine settimana era capire il mio livello di forma. Avevo detto alla vigilia che mi sarebbe piaciuto sostituire i punti interrogativi con punti esclamativi, penso di esserci riuscito. In tutte le gare sono finito a punti e nel minitour mi sono piazzato nei venti. Anche se le distanze mi interessano relativamente, le affronto al massimo, purtroppo nella sprint di venerdì a cui tenevo non sono riuscito a esprimere il mio vero valore, con i binari che hanno cambiato condizione fra le qualificazioni e la fase a eliminazione diretta. Non ho scelto il materiale più performante, nella rampa conclusiva mi sono fatto superare ed era troppo tardi per recuperare. Peccato essere rimasto fuori perché i due che hanno superato la mia batteria sono poi arrivati in finale. Conto di rifarmi già a Davos nella prima sprint in tecnica libera fra due settimane”.

In campo femminile, nell’Inseguimento 10 km in tecnica libera, si conferma in vetta la norvegese Therese Johaug (25’06”2), davanti alla russa Tatiana Sorina (35’53”2) e alla svedese Ebba Andersson (25’54”8). In 64ª posizione Greta Laurent (Fiamme Gialle; 34’14”2).

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo