Sport di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 20 Marzo 2020 17:33

Tor des Géants e Tot Dret, i pettorali solidali e ambientali dedicati a coronavirus e ghiacciai

Aosta - Saranno devoluti in favore di due temi di strettissima attualità, la lotta contro l'emergenza coronavirus e la salvaguardia dei ghiacciai, i proventi ricavati dalla vendita dei pettorali solidali e ambientali per Tor des Géants e Tot Dret, in vendita dalle 12 di oggi, venerdì 20 marzo, e fino al 20 giugno o fino ad esaurimento sul portale www.100x100trail.com 

TORX Day partenza courmayeur PH Stefano JeantetTORX Day partenza courmayeur PH Stefano Jeantet

Saranno devoluti in favore di due temi di strettissima attualità, la lotta contro l’emergenza coronavirus e la salvaguardia dei ghiacciai, i proventi ricavati dalla vendita dei pettorali solidali e ambientali per Tor des Géants e Tot Dret, in vendita dalle 12 di oggi, venerdì 20 marzo, e fino al 20 giugno o fino ad esaurimento sul portale www.100x100trail.com

Il ricavato dei pettorali solidali – venti per il TOR330 – Tor des Géants® a 2000€ l’uno e dieci per il TOR130 – Tot Dret a 1000€ l’uno – andrà quindi a sostegno della ricerca per la lotta al COVID-19. In questo caso e in maniera straordinaria rispetto a quanto fatto gli anni scorsi, Vda Trailers devolverà l’intero ammontare raccolto, senza trattenere il costo vivo per il corridore in gara.
Per quanto riguarda invece la vendita dei pettorali ambientali – dieci per il TOR330 – Tor des Géants® a 2000€ l’uno – il ricavato sarà utilizzato per finanziare lo studio e le attività relative alla diminuzione dell’impatto ambientale delle gare sul territorio in cui si svolgono. Tali attività sono già state messe in campo insieme alla Cooperativa Erica, nell’ambito del progetto Ecolotor, e previste dalla Carta di Courmayeur per gli eventi sportivi a basso impatto ambientale, di cui VDA Trailers è ideatrice e firmataria insieme al Ministero dell’Ambiente. Una parte di quanto raccolto, inoltre, sarà utilizzata anche per finanziare una ricerca specifica sulla presenza delle microplastiche nelle aree glaciali, progetto all’avanguardia nel quale sono coinvolti alcuni dei principali partner del TOR X.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>