Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 2 Dicembre 2019 9:42

Torna a splendere il sole sullo Stade Valdôtain

Sarre - Convincente vittoria per 20-0 dei Leoni contro il Cuneo Pedona, che riporta fiducia e riapre il discorso playoff.

Stade ValdotainStade Valdotain

La neve iniziava a fare capolino sulla collina di Sarre, alle spalle di trenta ragazzi alle prese con pioggia, fango ed una palla ovale. Eppure, dopo più di un mese, finalmente torna a splendere il sole sullo Stade Valdôtain, autore fin qui di buone prestazioni ma di una sola vittoria. Questa volta contro il Cuneo Pedona, vittorioso all’andata, il trionfo è stato netto ed indiscutibile: 20-0, recita il tabellone, e si riapre il discorso playoff.

Una partita –  aperta da un minuto di silenzio e dal messaggio dei due capitani e dello Zonta Interrnational contro la violenza sulle donne – a tratti ben giocata, dove si è visto soprattutto il ritorno di una fiducia che, complici gli scarsi risultati, sembrava essersi un po’ persa. Lo Stade prende subito in mano il gioco, e dopo pochi secondi va vicino alla meta con un’azione di Duc. Ci vogliono però altri dieci minuti perché Massimo Gontier trovi il pertugio giusto e vada a schiacciare in meta, ringraziando anche Bacilieri che trasforma. Lo stesso numero 12 a metà tempo trova il piazzato del 10-0, che non cambierà fino a fine primo tempo anche grazie ad una buona resistenza dei Leoni ad una serie di attacchi prolungati del Cuneo.

Nella ripresa ancora Bacilieri trova altri tre punti su punizione, poi si lotta su ogni pallone ma è Zappa a trovare la meta finale al 25’, che permette a Bacilieri di siglare il definitivo 20-0.

Classifica: Novara 24 punti; San Mauro 17 punti; Rivoli, Cuneo Pedona* 13 punti; Stade Valdôtain* 12 punti; CUS Torino 2 punti
(* una partita in più)

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>