Sport

Ultima modifica: 3 Marzo 2019 9:36

Tot Dret e Passage au Malatrà, già più di 300 gli iscritti alle due gare “corte” del TOR X

Aosta - Anche per il Tor des Géants e il Tor des Glaciers le iscrizioni sono state aperte ufficialmente ieri, ma solo per i fortunati selezionati.

Franco Collé al Malatrà - Stefano JeantetFranco Collé al Malatrà - Stefano Jeantet

Più di 300 iscritti in meno di ventiquattro ore sia per il “TOR 130 – Tot Dret” che per il nuovo “TOR 30 – Passage au Malatrà”, le due gare “corte” che insieme al Tor des Glaciers, comporranno l’edizione del decennale del TOR.

Il TOR 130 – Tot Dret, giunto alla sua terza edizione, si candida a diventare una classica degli ultra trail: 130 chilometri che ricalcano l’ultima parte del percorso del Tor des Géants: una gara impegnativa, con 12 mila metri di dislivello positivo, da portare a termine nel tempo massimo di 44 ore. La partenza è in calendario per martedì 10 settembre da Gressoney-Saint-Jean alle ore 21, con arrivo a Courmayeur entro le 17 di giovedì 12 settembre. Il record della corsa appartiene a Marco Mangaretto, che l’anno scorso trionfò in 24h01’07”. Le iscrizioni resteranno aperte fino alle ore 18 del 31 maggio 2019: la quota di partecipazione è fissata a 200 euro. Non vi sarà sorteggio: solo i primi 500 in ordine cronologico di iscrizione potranno partecipare. I finishers del TOR130 – Tot Dret 2019 si guadagneranno il diritto di iscriversi al Tor des Géants 2020 senza dover passare dal sorteggio, per un massimo di 200 posti. Dal 20 marzo al 30 giugno 2019, inoltre, saranno a disposizione venti pettorali solidali, con finalità benefiche, al costo di 1000 euro l’uno.

Novità assoluta di questa edizione è, invece, il TOR 30 – Passage au Malatrà: 30 km con 2.300 metri di dislivello positivo da concludere entro 8 ore. Un’occasione unica per vivere in prima persona e nel pieno delle forze uno dei tratti più affascinanti del TOR, quello che dalla “porta del Paradiso” a 2925 metri con vista su tutta la catena del Monte Bianco porta i “giganti” verso l’ambito traguardo di Courmayeur. Ai nastri di partenza, sabato 14 settembre alle 10 da Saint-Rhémy-en-Bosses, potranno esserci solamente i primi 500 iscritti. Le iscrizioni, al costo di 40 euro, chiuderanno alle ore 18 del 31 agosto 2019. Le iscrizioni al TOR 130 – Tot Dret e al TOR 30 – Passage au Malatrà vanno effettuate sul portale www.100x100trail.com.


Tor des Géants e Tor des Glaciers

Anche per il Tor des Géants e il Tor des Glaciers le iscrizioni sono state aperte ufficialmente ieri, ma solo per i fortunati selezionati. Se per il Tor des Glaciers esiste una lista di ripescaggio che seguirà il numero cronologico di iscrizione, nel caso in cui qualcuno tra i primi 100 non dovesse formalizzare la partecipazione, pagando la quota, per il Tor des Géants non sono previsti ripescaggi. Questo perché l’elenco dei sorteggiati ai quali è stata applicata la suddivisione secondo le quote paese, contiene già una percentuale di overbooking calcolato sulla base delle rinunce degli scorsi anni. In entrambi i casi, c’è tempo fino al 15 marzo per completare l’iscrizione. A quel punto i giochi saranno fatti e finalmente si saprà con certezza chi saranno i protagonisti di un’edizione, la decima, che si preannuncia memorabile.

Al via infatti, oltre agli ormai immancabili “senatori”, che non rientrano in questa lista perché ammessi d’ufficio alla gara, evitando il sorteggio, ci saranno anche alcuni ospiti d’eccezione. Tutti i vincitori delle passate edizioni, nella categoria maschile e femminile, oltre ai quattro atleti che nel 2009 avevano “testato” l’edizione zero del Tor des Géants, sono stati contattati e invitati a tornare sulle Alte Vie della Valle d’Aosta per darsi nuovamente battaglia.

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>