Sport

Ultima modifica: 31 Dicembre 2018 11:26

Tour de Ski, 18° posto per Francesco De Fabiani

Aosta - Conferme e delusioni nella seconda tappa di Dobbiaco: meno di un minuto il distacco del gressonaro da Ustiugov, solo 40° Brocard alle prese con i postumi dell’influenza.

Francesco De Fabiani foto PentaphotoFrancesco De Fabiani - foto Pentaphoto

Conferme e delusioni per gli atleti valdostani impegnati oggi nella seconda tappa del Tour de Ski che, dopo la sprint a tecnica libera di ieri, ha proposto una gara distance sempre in pattinato.

La conferma arriva da Francesco De Fabiani, atleta intenzionato a trovare un buon piazzamento nella classifica finale del Tour e magari migliorare l’undicesimo posto dell’anno scorso. A Dobbiaco, nella 15 km odierna, il gressonaro ha concluso al 18° posto, lontano meno di un minuto dal vincitore Ustiugov: 30’34”1 il tempo del russo, 31’32”4 quello di De Fabiani, che a circa metà percorso era settimo. Sul podio salgono anche Krueger e Bolshunov, che attualmente guida la classifica del Tour de Ski, con “DeFa” quindicesimo e Pellegrino diciottesimo generale. Per il poliziotto di Nus oggi è arrivato un 37° posto, a 1’29”8 da Ustiugov.

“Ero partito per arrivare nelle prime dieci-quindici posizioni – ha spiegato De Fabiani – ci sono arrivato vicino ma non ho centrato l’obiettivo, anche se il distacco dal vincitore è abbastanza contenuto. E’ stato comunque un buon allenamento in vista delle prossime giornate, anche se nell’ultimo terzo di gara ho avuto un leggero calo. Adesso ci aspetta una sprint a Val Mustair dove punterò ancora a qualificarmi per le batterie di finale, poi ci saranno due gare con partenza a massa sulle quali concentrerò le mie maggiori aspirazioni. Solo in quel momento faremo il punto della situazione sulla classifica generale”.

Delusa, invece, Elisa Brocard, anche lei atleta di punta della nazionale azzurra per cercare un buon piazzamento finale. Complice l’influenza che l’ha colpita durante le vacanze natalizie, l’alpina di Gressan non è andata oltre un quarantesimo posto nella 10 km di oggi, conclusa in 25’14”5. La vittoria è andata a Natalia Nepryaeva in 23’19”, davanti di appena 3 centesimi su Oestberg e di oltre 10 secondi su Sedova. “Ho faticato a respirare a causa della tosse che mi perseguita da un po’ di giorni”, ha commentato Brocard all’ufficio stampa FISI. “In queste condizioni è dura trovare il ritmo, speriamo che le cose migliorino nei prossimi giorni”. È 63° Greta Laurent.

Dopo la pausa di domani, il Tour de Ski riprenderà martedì primo gennaio da Val Mustair con una sprint a tecnica libera.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>