La Valle d’Aosta a Firenze per “tourismA”

La Valle d'Aosta parteciperà con uno stand al Salone internazionale dedicato all’archeologia e al turismo culturale in programma a Firenze dal 24 al 26 marzo.
tourismA
Turismo

La Valle d’Aosta sarà presente a “tourismA”, il Salone internazionale dedicato all’archeologia e al turismo culturale in programma a Firenze dal 24 al 26 marzo. Lo comunicano gli Assessorati del Turismo, Sport e Commercio e dei Beni e Attività culturali, Sistema educativo e Politiche per le relazioni intergenerazionali.

In un comunicato regionale si legge che “‘tourismA’ è una nota e apprezzata manifestazione culturale di richiamo internazionale che, su tre giorni, negli spazi prestigiosi del centralissimo Palazzo dei Congressi, offre l’opportunità di presentare, condividere e riflettere su temi legati al patrimonio archeologico, alle strategie di valorizzazione e al suo potenziale turistico. È ugualmente un’occasione di incontro per addetti ai lavori, operatori turistici e culturali, viaggiatori, appassionati, mondo scolastico e ricercatori universitari nonché un’opportunità di business con il workshop tra la domanda e l’offerta del turismo culturale”.

La Valle d’Aosta parteciperà con uno stand dedicato alla ricca e variegata offerta turistica regionale, con particolare attenzione al patrimonio culturale nonché alle numerose opportunità legate alla pratica di discipline outdoor in un contesto naturale suggestivo ed unico.

“Riteniamo importante questa partecipazione congiunta all’evento fieristico di Firenze –, sottolineano gli assessori Giulio Grosjacques e Jean-Pierre Guichardaz in quanto la nostra regione ha il dovere di promuoversi sui mercati turistici valorizzando l’enorme patrimonio archeologico, artistico e culturale della Valle d’Aosta inserito in un contesto che non ha eguali in tutto l’arco alpino”.

Nel corso della manifestazione sono previsti momenti dedicati all’incontro tra domanda e offerta di itinerari e viaggi culturali nonché allo scambio e confronto tra operatori turistici che vendono itinerari che valorizzano il patrimonio culturale in tutte le sue declinazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte