Crespelle pasticciate

Piatto perfetto, caldo e avvolgente, per la domenica in famiglia e per il freddo che sta per tornare.
Crespelle
casseDrôle

Visto che la meteo ci informa che avremo un fine settimana freddo e probabilmente nevoso (e speriamo vista la scarsità disastrosa di accumuli nevosi in alta quota) vi propongo un piatto caldo e avvolgente per la domenica in famiglia.

Ingredienti per 10 crespelle

  • per le crespelle:

500 ml di latte intero

3 uova

250 gr di farina

10 gr di sale

10 gr di paprika dolce

  • per il ripieno:

6 cime di cavolfiore bollite

200 gr di piselli

150 gr di prosciutto cotto

1\2 cipolla gialla

5 cucchiai di besciamella

200 gr di Fontina

  • per guarnire:

500 gr di besciamella

150 gr di passata di pomodoro

40 gr di Parmigiano grattugiato

Inizierete col preparare le crespelle miscelando insieme gli ingredienti: romperete le uova e le sbatterete a dovere aggiungendo il sale, poi addizionerete il latte, la farina setacciata e la paprika e con l’aiuto di una frusta da cucina miscelerete il tutto, ottenendo un impasto omogeneo senza grumi che lascerete riposare per 30 minuti.

In una padella antiaderente andrete a mettere 5 cucchiai di olio evo e farete soffriggere la cipolla tritata finemente; aggiungerete i piselli e il cavolfiore tagliato sottile e lascerete cuocere per 10 minuti poi aggiungerete il prosciutto tagliato sottile. Quando il composto sarà ben caldo potrete amalgamarlo con la besciamella e spegnerete la fiamma.

Riempirete le crespelle con il ripieno intiepidito, aggiungerete la Fontina e le chiuderete a portafoglio.

In una pirofila sufficientemente capiente stenderete un fine velo di besciamella sul fondo e depositerete le crespelle in modo che si sovrappongano leggermente le une alle altre.

Sopra le crespelle depositerete la besciamella avanzata e il sugo di pomodoro spolverando infine con il Parmigiano.

Infornerete a 180° per 25 minuti e il piatto sarà pronto.

Servirete ben caldo.

Buon appetito a tutti e ricordate sempre che il cibo è vita quindi meglio sia buono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte