Eventi di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 28 Novembre 2019 11:19

Musica, teatro, arte per la festa di riapertura di Cittadella dei Giovani

Aosta - Il 7 e 8 dicembre un evento che coinvolge giovani, artisti, associazioni e pubblico di tutte le età: qui il programma completo.

La “chiamata” di qualche settimana fa ha avuto un grande successo, ed ora il programma per la festa della riapertura di Cittadella dei Giovani si concretizza sempre più. Per il 7 e 8 dicembre si prevede tanta musica, ma anche arte visiva, mostre, teatro, installazioni artistiche, e spazi dedicati alle associazioni in tutti gli spazi della Cittadella, per un evento “includente” nelle arti, nelle persone e nelle strutture.

L’apertura è prevista alle 15.00 di sabato 7 dicembre con l’esibizione di break dance di B-Boy Tarti e Streetlab nel cortile. Si alterneranno, poi, diversi contributi: dal laboratorio rap con Andrea “Sago” Di Renzo allo Spazio Youthbank, dal laboratorio di SuonoGestoMusicaDanza al concerto della SFOM Bluegrass band, fino al laboratorio di movimento “Il corpo a colori” con Beatrice Udali, alla pièce teatrale “La leggenda del Pison” ad opera dei Monelli dell’Arte ed alla jam session musicale che condurrà ospiti e protagonisti all’aperitivo. Dalle 20.00, la performance visiva di Filippo Maria Pontiggia, quattro corti d’arte proposti da Artetango, Groupe Approches, Palinodie e Replicante Teatro & Erets Quartet, e poi, guidati dalla marching band Dirty Needles, si arriverà ai concerti conclusivi di Sago e i suoi principi e Crohm, seguiti da un DJ Set.

La giornata di domenica 8 dicembre sarà aperta, alle 11, dal concerto aperitivo “Sogni Notturni” con Bruno Gambarotta e Giomo Costa al pianoforte e con il teatro per bambini ad opera del Groupe Approches alle 15. Anche durante la giornata di domenica ci sarà il laboratorio ad opera di SGMD, che permetterà a tutti di sperimentare la stretta interazione tra musica e danza. A chiudere la festa sarà il concertone finale dalle 17 alle 19, in cui i protagonisti saranno Federico Borluzzi, Lidia Cadei, Emanuele Centoz + Nox, Ecole du Rock, Errant Odds, Fahrenheit, Flying Cows, Mamina Swan, My name is Helen, Nocturnal Restlessness e Rico & The Cougars.

Durante i due giorni ci sanno anche esposizioni e installazioni a cura di Cécile Barailler, Ludovico Cretier, René Ducly, Gabriele Ferriani, Marie Nicole Gianfrate e SAVT, e banchetti informativi con la partecipazione di End Edizioni, Dora – Donne in VdA, La Petite Ferme du Bohneur, Piccoli sarti crescono, Refugees Welcome, Vintage Aosta.

La risposta delle persone è stata entusiastica ed elevata, e proprio per mantenere vivo questo fermento il programma è in costante aggiornamento sul sito della Cittadella dei Giovani.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>