Gioie e Motori di Enrico Formento Dojot |

Ultima modifica: 22 Novembre 2019 11:23

Abarth 695 70° Anniversario, la 500 dai “numeri racing”

Aosta - Questa 695 70° Anniversario è l'estremizzazione della vettura - benché la base sia la 595 Competizione - con un look ancora più sofisticato e insieme rispettoso di una tradizione mai dimenticata.

Abarth 695 70° AnniversarioAbarth 695 70° Anniversario

Quando tornò sul mercato, con una sontuosa presentazione a Torino, nel luglio 2007, la nuova 500 portava sopra di sé una forte pressione, dettata da grandi aspettative. E la vettura non deluse le attese, imponendosi presto grazie a soluzioni indovinate.

Fu, altrettanto presto, glamour, di un glamour che trascendeva lo stesso ambito automobilistico, divenendo un fenomeno di costume. Questo successo spiega la sua evoluzione in declinazioni infinite. E non poteva mancare la versione Abarth. Anzi, Abarth fu ricreato come un brand a se stante e la 500 ne fu il simbolo della rinascita. Anche questo modello ha vissuto numerose declinazioni, fino alla 695 70° Anniversario.

Proprio settant’anni fa, nel 1949, Carlo Abarth diede vita alla sua celeberrima Scuderia e da allora nacque la leggenda delle sue elaborazioni. Questa 695 70° Anniversario è l’estremizzazione della vettura, benché la base sia la 595 Competizione.

Iniziamo dal look. Ancora più sofisticato e insieme rispettoso di una tradizione mai dimenticata. Il colore è lo splendido – veramente, guardatelo con attenzione – “Verde Monza“, accompagnato da fascioni laterali inferiori bianchi, che si estendono dal muso fino al posteriore: verde e bianco creano un effetto cromatico di forte impatto, in uno con il tettuccio a scacchi. Rapiscono l’emozione anche il marchio che ricorda l’anniversario, i cerchi in lega da 17″ e l’alettone posteriore ad assetto variabile, nel senso che è possibile modificarne l’inclinazione da zero a sessanta gradi, con un’operazione manuale: alla velocità di duecento chilometri orari, il carico aerodinamico viene incrementato di quarantadue chili.

Numeri racing, senza dubbio, in linea con il suono – perché di questo si tratta, non di rumore – strong, quasi scorbutico, per sottolineare la vocazione della macchina, emesso grazie allo scarico “Record Monza“. Vocazione che ritroviamo anche nell’assetto rigido, che potrebbe fare storcere il naso a quella parte di clientela che preferisce approcci più delicati: la replica è che la 695 70° Anniversario è realizzata per un’altra fetta di mercato, che sicuramente apprezzerà anche la rigidezza.

Inutile aggiungere che la guida è divertente, adrenalinica, la vettura è pronta – l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 6″7 – e il propulsore, a quattro cilindri in linea da 1368 cc. esprime una potenza di 180 cavalli a 5500 giri: non solo, la velocità massima raggiunge i 225 km/h e la coppia è di tutto rispetto, attestandosi a 230 Nm a 3000 giri. I consumi sono, data la sportività della macchina, discreti – 13.5 km/l – e anche le emissioni sono limitate (139 g/km di CO2). Questo gioiello sarà in tiratura limitata a 1949 unità, tutte numerate, in omaggio alla data di fondazione dell’Abarth. Prezzo euro 34.600.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>