I lettori di Aostasera di I lettori di Aostasera |

Ultima modifica: 7 Aprile 2021 18:13

Lavoratori stagionali: paletti non chiari per accedere agli aiuti

Riceviamo e pubblichiamo.

I lettori di AostaSera

Tre giorni fa scrissi questo messaggio sulla pagina dell’Assessore Bertschy, chiedendo le spiegazioni cal messaggio sotto riportato, ma non ho avuto nessuna risposta.
Mi chiedo in base a cosa sono stati messi questi paletti per potere accedere ai bonus regionali di 1000/1500 euro riservati agli stagionali che, dall’anno scorso, non hanno più avuto la possibilità di lavorare e tanto meno hanno ricevuto aiuti economici.
Secondo quanto è stato stabilito, paradossalmente, chi ha più bisogno di aiuto è stato escluso, sembra una barzelletta di cattivo gusto ma è così, oggi 7 aprile, dovrebbe esserci un incontro coi sindacati, in seguito a quanto ho messo in evidenza, per richiedere una correzione alla legge in questione, spero vivamente che l’Assessore si ravveda e si prodighi per arrivare ad una soluzione logica ed equa.
Consideriamo che, oltre al danno la beffa, di dovere pagare un imposta di bollo di 16 euro per potere fare la domanda, in sostanza si chiede alle persone, che già sono allo stremo a livello economico, di pagare 16 euro per fare una richiesta per accedere a degli aiuti economici. Non fosse tragico sarebbe da ridervi sopra io devo pagare per potere fare una domanda, che nemmeno so se sarà accolta, per avere un aiuto economico

Buon giorno e buona Pasqua
le scrivo per avere delucidazioni in merito agli aiuti stanziati dalla regione per i dipendenti stagionali.
Leggendo il comunicato dove vengono riportate le specifiche necessarie per rientrare in chi può presentare domanda, leggo che rientrano chi, nel 2020, ha lavorato per almeno 30 giorni, e chi ha percepito l’ultima rata NASPI tra novembre 2020 e il 31 marzo 2021, ora non capisco se il discorso NASPI è vincolante, se così fosse la maggior parte dei lavoratori sarebbe esclusa da questi aiuti, per spiegarmi meglio riporto la mia situazione.
sono stagionale agli impianti a fune, nel 2020 ho lavorato fino a marzo e quindi rientro nel vincolo dei 30 giorni di lavoro fatti nel 2020, a marzo ho fatto richiesta di disoccupazione, l’ho ottenuta e l’ultima rata l’ho riscossa in agosto 2020, a questo punto non capisco se il vincolo relativo ad avere ricevuto l’ultima rata NASPI tra novembre 2020 e marzo 2021, è vincolante o no, se così fosse io sarei escluso, e se così fosse sarebbero esclusi chi effettivamente ha più necessità.
Sarei felice di avere una risposta chiara a proposito, posso fare domanda? sì o no?
la ringrazio se vorrà rispondermi
Saluti

Marco Guiot-Pin

 

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo