Per la Saison Culturelle Cinema i film “Un figlio” e “Noi due”

Continuano gli appuntamenti cinematografici della Saison Culterelle che questa settimana propone come titoli “Un figlio”, un potente dramma famigliare diretto da Mehdi Barsaoui, e “Noi due”, la storia straziante di un padre e un figlio raccontata dal regista israeliano Nir Bergman.
Noi due

Il grande cinema torna in sala con le nuove proposte della Saison Culturelle. Ogni settimana, dall’8 novembre al 26 aprile 2023, saranno proposti due titoli che si alterneranno tra loro, il martedì e il mercoledì, secondo il tema di quest’anno “Esprit de finesse, au cœur de nous-mêmes”. Il doppio appuntamento di questa settimana, in programma martedì 29 e mercoledì 30 novembre, è con i film “Un figlio” di Mehdi Barsaoui e “Noi due” di Nir Bergman.

Il primo titolo proposto è ambientato durante l’estate del 2021 e racconta la storia di una famiglia tunisina che durante un viaggio nel Paese d’origine si ritrova coinvolta in una sparatoria tra gruppi islamisti e l’esercito regolare. Nell’episodio rimane gravemente ferito il figlio undicenne Aziz; tale evento porterà a galla un pesante segreto di famiglia fino ad allora celato. In una società in bilico tra una visione progressista dei rapporti interpersonali e un radicalismo estremista religioso, la vita di un bambino viene quindi messa in grave pericolo a causa delle profonde contraddizioni che attraversano il Paese mediorientale in cui vive. Per la sua interpretazione nel film, Sami Bouajila ha vinto il premio come Miglior Attore nella sezione Orizzonti al Festival di Venezia 2021.

“Un figlio” sarà proiettato martedì 29 novembre alle 15.30 e alle 21 e mercoledì 30 novembre alle 18.

Un figlio
“Un figlio” di Mehdi Barsaoui

Il secondo titolo proposto è “Noi due” del regista israeliano Nir Bergham, un road movie e un dramma israeliano che raccontano una storia essenziale e straziante. Al centro della pellicola ci sono le vicende di Uri, un ragazzo israeliano ventenne, affetto da autismo. Uri vive con il padre Aharon, che si prende cura di lui con dedizione totale, al punto da aver messo da parte la carriera di disegnatore. La madre Tamara, invece, vive lontano e insiste perché́ Uri si trasferisca in un istituto specializzato per farlo stare a contatto con persone della sua età. Padre e figlio hanno una relazione troppo stretta e Aharon non è pronto per lasciare suo figlio.

“Noi due” sarà proiettato martedì 29 novembre alle 18 e mercoledì 30 novembre alle 15.30 e alle 21.00.

Informazioni e biglietti per la Saison Culturelle Cinema

biglietti per la Saison Culturelle Cinema saranno in vendita al botteghino il giorno della proiezione. Il costo è di 5 euro per il biglietto intero e 4 euro per il ridotto. Gli appuntamenti saranno al Cinéma Théâtre de la Ville, con tre proiezioni giornaliere negli orari 15.30, 18.00 e 21.00.

Il calendario di tutti i film in programma per la Saison Culturelle Cinema

8/9 novembre 2022
“Marcel!” di Jasmine Trinca
“Alcarràs – L’ultimo raccolto” di Carla Simón

15/16 novembre 2022
“Giorni d’estate” di Jessica Swale
“Only the animals – Storie di spiriti amanti” di Dominik Moll

22/23 novembre 2022
“Jane by Charlotte” di Charlotte Gainsbourg
“Love life” di Koji Fukada

29/30 novembre 2022
“Un figlio” di Mehdi Barsaoui
“Noi due” di Nir Bergman

6/7 dicembre 2022
“L’immensità” di Emanuele Crialese
“Tromperie – Inganno” di Arnaud Desplechin

13/14 dicembre 2022
“Le buone stelle – Broker” di Hirokazu Kore’eda
“Brotherhood” di Francesco Montagner

20/21 dicembre 2022
“Hope” di Maria SØdahl
“I figli degli altri” di Rebecca Zlotowski

27/28 dicembre 2022
“Tuesday club. Il Talismano della felicità” di Annika Appelin
“Cantando sotto la pioggia” di Stanley Donen e Gene Kelly

3/4 gennaio 2023
“Ti mangio il cuore” di Pippo Mezzapesa
“200 metri” di Ameen Nayfeh

10/11 gennaio 2023
“Tutti amano Jeanne” di Céline Devaux
“Siccità” di Paolo Virzì

17/28 gennaio 2023
“Brian e Charles” di Jim Archer
“Generazione low cost” di Julie Lecoustre e Emmanuel Marre

24/25 gennaio 2023
“Adorazione” di Fabrice du Welz
“Gli orsi non esistono” di Jafar Panahi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte