A Courmayeur arriva l’ebike sharing

Una ventina le ebike che il comune di Courmayeur mette a disposizione di turisti e residenti. Le stazioni di ricarica sono presenti in centro paese, a Dolonne, al Villair, a La Saxe ed Entrèves. 
e-bike sharing
Comuni

Sono una ventina le e-bike che il Comune di Courmayeur mette a disposizione di visitatori e residenti per ridurre l’utilizzo di automobili nei confini del comune, scegliendo un’alternativa “green”. Il nuovo servizio è a disposizione da martedì 3 agosto attraverso l’app dedicata “Courmayeur e-Bike sharing”, scansionando il QR Code presente sui pannelli posizionati nei pressi delle ciclostazioni.

Le stazioni di ricarica sono presenti in centro paese a Courmayeur (disponibili 6 ebike), a Dolonne (4 ebike) , al Villair (4 ebike), a La Saxe (2 ebike) ed Entrèves (4 ebike).

“L’incremento della mobilità sostenibile è uno degli obiettivi che ci siamo prefissati come amministrazione.  – spiega il sindaco Roberto Rota – L’iniziativa va in questa direzione e vuole essere un servizio in più per visitatori e residenti, affinché si eviti di utilizzare l’auto nei confini del comune, per preferirle la bici elettrica. La capillarità delle stazioni permetterà a chiunque di usufruire del servizio e scoprire il paese in sella a una city e-bike, oppure di spostarsi senza il pensiero dell’auto. Courmayeur deve andare a passi spediti verso una maggiore salvaguardia del territorio e della sua unicità, dobbiamo impegnarci perché la mobilità dolce e sostenibile diventi quotidianità”.

Il costo del servizio è di 0.05 euro per la prima ora, 0.10  euro per la seconda, 0.15 per la terza, 0.25 euro per la quarta e dalla quinta in poi 0.50 euro.

Il servizio verrà mantenuto sino a fine settembre, metà ottobre meteo permettendo. Nei prossimi anni il servizio sarà fruibile da fine aprile/maggio a fine settembre/metà ottobre (sempre secondo condizioni meteo).

Il sistema scelto da Courmayeur, a seguito di procedura pubblica, è il sistema EMOBY ONE, l’innovativo bike sharing totalmente automatizzato che ricarica le biciclette in modalità wireless. Nel mese di agosto la società fornitrice eseguirà il monitoraggio del sistema anche mediante verifiche giornaliere in sito e analisi dei dati dell’esercizio per settare tutti i parametri del servizio sulle specificità del territorio di Courmayeur.

“Siamo molto orgogliosi di poter contribuire con la nostra tecnologia alla mobilità sostenibile in un contesto prestigioso come Courmayeur” – commenta Roberto Minerdo, presidente di EMOBY – “e finalizzeremo il nostro impegno per supportare al meglio l’azione del Comune”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni