Accusato di aver cambiato assegni a tassi usurai è stato assolto

Franco Lencia, di 63 anni è stato assolto questa mattina, mercoledì 21 ottobre, dal Tribunale di Aosta, presieduto da Carlomaria Garbellotto (giudici a latere Paolo De Paola e Davide Paladino).
Cronaca

Era accusato di aver cambiato dodici assegni a tassi usurai. Perché ''il fatto non sussiste'', questa mattina, mercoledì 21 ottobre, il Tribunale di Aosta, presieduto da Carlomaria Garbellotto (giudici a latere Paolo De Paola e Davide Paladino), ha assolto Franco Lencia, di 63 anni.

L'imputato, difeso dall'avvocato Laura Mangosio del foro di Aosta, era accusato di usura. A chiedere l'assoluzione lo stesso pm Pasquale Longarini. Infatti, secondo una recente sentenza della Corte d'appello di Torino, non si tratterebbe di prestiti, ma di un vero e proprio cambio.

I fatti risalgono al 2002 e a febbraio del prossimo anno sarebbero andati in prescrizione. Secondo l'accusa, Lencia, prestasoldi già conosciuto alle forze dell'ordine, aveva cambiato dodici assegni a clienti del Casinò di Saint-Vincent. Gli importati variavano dai 500 ai 3000 mila euro, e per ogni assegno Lencia tratteneva il 10%. Per cui, su un assegno di 500 euro, dava in contanti 50 euro.

Le indagini erano state svolte dagli uomini delle fiamme gialle di Pollein.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte