Alpinista sud-coreano precipita e muore sul Cervino

L’incidente è accaduto ieri sul versante elvetico della montagna. La vittima stava procedendo con un compagno lungo la cresta dell’Hörnli, quando ha deciso di rientrare. Durante la discesa è caduto per circa duecento metri.
Il versante elvetico del Cervino.
Cronaca

Un alpinista sud-coreano è morto ieri, martedì 6 agosto, in un incidente sul versante elvetico del Cervino. L’uomo era con un compagno, con cui stava percorrendo la cresta dell’Hörnli, in direzione della Capanna Solvay (4.003 metri), sulla via Normale svizzera. Nel pomeriggio, ha però deciso di interrompere l’ascensione e rientrare a valle. Mentre scendeva, arrivato a quota 3.700 circa, per cause da accertare, è precipitato per circa duecento metri.

I soccorritori, giunti sul luogo con l’elicottero di Air Zermatt, non hanno potuto che constatare il decesso dell’alpinista. L’amico, che aveva proseguito da solo, è stato recuperato e trasportato a Zermatt. Un’inchiesta sull’accaduto è stata aperta dalla Procura federale ed affidata alla Polizia cantonale del Vallese.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte