Video 

E’ un giovane valdostano il responsabile del danneggiamento di uno degli stambecchi di Siro Viérin

Il ragazzo di 20 anni è stato individuato dalla Polizia grazie alle immagini delle telecamere di video sorveglianza. Convocato in Questura ha ammesso le proprie responsabilità e chiesto scusa. Dovrà ora rispondere di danneggiamento aggravato.
Cronaca

nbsp;

Con quattro violenti calci ha fatto cadere a terra la scultura, spaccandola in diverse parti. La Polizia di Stato ha individuato e denunciato all’Autorità giudiziaria un ventenne valdostano per i danni all’opera di Siro Vierin, uno stambecco del valore di 1500 euro. 

Il ragazzo è stato individuato grazie alle immagini delle telecamere installate nel centro di Aosta, che ritraevano un gruppo di sei ragazzi il 18 marzo scorso sostare nei pressi dell’opera. Improvvisamente uno dei ragazzi si è staccato dal gruppo per colpire la statua con 4 violenti calci. Sentito dagli agenti in Questura il ragazzo ha ammesso le proprie responsabilità, chiedendo scusa per la sua azione. 
Scuse che però non lo solleveranno dal rispondere in sede giudiziaria di danneggiamento aggravato.

L’amara scoperta, per Aosta, era avvenuta al risveglio di venerdì 19 marzo. Una delle sculture all’incrocio tra via Croix de Ville e place des Franchises, uno stambecco – che fa parte della serie realizzata dal maestro Siro Viérin e posizionata dall’amministrazione comunale per abbellire il Natale cittadino – era divelta e rotta in più punti.

In Municipio non avevano inizialmente escluso che potesse essere stata colpita da un mezzo impegnato in una manovra, ma nemmeno che si trattasse dell’opera di vandali. La scultura danneggiata era stata prelevata dal personale comunale, in vista della sua riparazione. Resta a “fare da guardia” ala zona pedonale, l’altro stambecco posizionato in origine.

stambecco Siro Viérin
Lo stambecco rimasto posizionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca