Cinque nuovi tecnici specializzati per il Soccorso Alpino Valdostano

Si tratta di François Cazzanelli, Emrik Favre, Pietro Picco, Stefano Pramotton ed Edoardo Saccaro, incontrati oggi dal presidente Lavevaz. La selezione era stata indetta nel dicembre 2019, con 13 domande di partecipazione.
Soccorso alpino valdostano
Cronaca

Cinque nuovi tecnici specializzati arricchiscono le fila del Soccorso Alpino Valdostano. François Cazzanelli, Emrik Favre, Pietro Picco, Stefano Pramotton ed Edoardo Saccaro hanno completato di recente il percorso formativo, basato sulle nozioni utili a svolgere i servizi di pronto intervento ed elisoccorso, riservato alle guide alpine facenti parti da almeno 5 anni del Sav e di età inferiore ai quarant’anni.

La selezione era stata indetta nel dicembre 2019, con 13 domande di partecipazione pervenute. Al termine dei diversi moduli di accertamento “roccia”, “ghiaccio” e “neve”, dieci partecipanti risultavano ampiamente sufficienti. L’individuazione dei cinque tecnici, poi avviati al successivo ciclo formativo, culminato in una verifica tecnica finale tenutasi alla fine dello scorso febbraio, è quindi avvenuta sulla base dei punteggi individuali, attingendo alle risorse che maggiormente si sono qualificate durante il corso.

I nuovi tecnici sono stati incontrati nel pomeriggio di oggi, giovedì 4 marzo, alla base di elisoccorso dell’aeroporto Corrado Gex, dal presidente della Regione Erik Lavevaz. “Il Soccorso alpino valdostano è un fiore all’occhiello della nostra comunità. – ha dichiarato il Capo dell’Esecutivo – In un territorio difficile come il nostro è fondamentale avere dei professionisti formati e preparati che siano in grado di intervenire tempestivamente anche nelle situazioni più più difficili. A tutti coloro che quotidianamente sono impegnati nelle attività di emergenza a servizio della collettività va il nostro più sentito ringraziamento”.

cinque nuovi tecnici del soccorso
cinque nuovi tecnici del soccorso

“Siamo felici che, dopo tre anni, la nostra squadra si arricchisca di cinque nuovi tecnici – ha sottolineato, per parte sua, il direttore del Sav Paolo Comune – che con la loro professionalità e la loro energia potranno dare un grande contributo al Soccorso alpino valdostano. I nostri uomini affrontano un percorso di formazione strutturato in diversi moduli che li prepara a operare nelle varie situazioni emergenziali”.

La qualifica di tecnico specializzato è la più elevata tra le figure professionali di cui si avvale il Soccorso alpino valdostano per l’espletamento del servizio pubblico di soccorso in montagna ed abilita ad intervenire in qualunque tipologia di operazione di soccorso. Tra le materie della formazione affrontata dai nuovi tecnici, il soccorso organizzato in torrentismo, in valanga e la security aeroportuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte