Cronaca

Ultima modifica: 24 Agosto 2019 10:04

Due indagati per la coppia torinese morta nel Suv colpito da un castagno

Aosta - Si tratta di un dirigente dell’amministrazione regionale e del proprietario del terreno su cui sorgeva l’albero staccato dal maltempo. L’incidente era avvenuto lo scorso 1° novembre, lungo la strada della Valle del Lys.

Pianta su auto a LillianesPianta su auto a Lillianes

Chiusa l’inchiesta sull’incidente in cui lo scorso 1° novembre persero la vita Giuseppe Rosso e Miriam Curtaz – la coppia di Villarbasse (Torino) morta dopo che il Suv su cui viaggiava era stato colpito da un castagno staccato dal maltempo, lungo la strada della Valle del Lys, all’altezza di Lillianes – sono due gli indagati. Si tratta di un dirigente dell’amministrazione regionale e del proprietario del terreno su cui sorgeva la pianta, cui il pm Luca Ceccanti contesta l’omicidio colposo plurimo.

L’addebito per il manager pubblico è di non aver effettuato dovuti controlli e non aver svolto opere adeguate a ridurre l’infiltrazione d’acqua cui è risultato essere soggetto l’appezzamento. Così facendo, non sarebbe stata prevenuta la marcescenza di diversi alberi a monte della strada. In considerazione della sua posizione di garanzia, al proprietario viene invece imputato di non essersi occupato del terreno ricevuto in eredità, non tenendolo quindi in condizioni di sicurezza.

Le indagini sono durate qualche mese ed a occuparsene è stata l’aliquota del Corpo forestale della Valle d’Aosta della Sezione di Polizia giudiziaria presso la Procura, con i rilievi dell’incidente effettuati dai Carabinieri della stazione di Donnas. Rosso (74 anni) e Curtaz (73) erano molto noti sia nel loro paese di residenza, per l’impegno politico di entrambi, sia a Rivalta, altro comune del torinese ove cui ha sede la Silco, azienda del settore delle sabbiatrici e granigliatrici di cui l’uomo era titolare.

Un commento su “Due indagati per la coppia torinese morta nel Suv colpito da un castagno”

  • A mio modesto parere ci sarebbero mesi di lavoro per mettere in sicurezza tutte le strade.
    Quando nevica:rami sulle strade vento idem
    Schiodatevi dai vostri uffici e verificate il territorio

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>