Guida in stato di ebbrezza, 14 patenti ritirate dai Carabinieri

Dall’inizio dell’anno, l’Arma ha intensificato i controlli mirati alla sicurezza della circolazione stradale. Dei casi sanzionati, tre sono emersi dopo il coinvolgimento delle persone alla guida in incidenti stradali.
Pattuglia Arma Carabinieri
Cronaca

Sono quattordici, dall’inizio dell’anno, le patenti ritirate in Valle ad altrettanti automobilisti italiani e stranieri, perché trovati alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. I militari del Comando Gruppo di Aosta hanno intensificato i controlli mirati alla sicurezza della circolazione stradale, con particolare riferimento a questa violazione e all’utilizzo del cellulare durante la guida.

Dei casi sanzionati, solo un conducente è risultato inferiore al limite di un grammo di alcol per litro di sangue. Sette automobilisti sono stati individuati durante gli abituali controlli, mentre tre si sono rifiutati di sottoporsi al test, vedendosi quindi applicare la sanzione massima prevista dal codice della strada (che include anche la segnalazione all’autorità giudiziaria). Tre casi, invece, sono stati accertati per il coinvolgimento delle persone alla guida in sinistri stradali.

Il caso più eclatante – fanno sapere dall’Arma – è quello di un 25enne sorpreso a Saint-Vincent alle 4 del mattino dello scorso 12 marzo, un sabato notte, alla guida di autocarro. E’ apparso in evidente stato di ubriachezza alla pattuglia che ha operato e l’accertamento ha messo in luce un tasso alcolemico pari a 2,36 grammi per litro di sangue.

I Carabinieri ricordano che basta poco per compromettere la propria sicurezza e quella altrui: “essere troppo stanchi e disattenti – si legge in una nota – euforici, indecisi, eccessivamente competitivi, sopravvalutare le proprie e l’altrui capacità, guidare sotto l’effetto dell’alcool o di sostanze stupefacenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca