Cronaca di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 27 Gennaio 2020 16:58

La Salle, sequestrato il “Camping Green Park” per lottizzazione abusiva

La Salle - A comunicarlo è la Guardia di Finanza a seguito di un’indagine coordinata dalla Procura di Aosta: "L’area originariamente destinata a mera attività turistico ricettiva di campeggio, è stata di fatto lottizzata e trasformata in un insediamento residenziale stabile, costituito da vere e proprie ‘seconde case’ fruibili in ogni momento"

Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza ha sequestrato il “Camping Green Park” di La Salle.

A darne notizia sono le stesse Fiamme Gialle del Gruppo di Aosta, a seguito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Aosta – Dipartimento Investigativo Ambiente e Territorio.

Il sequestro, avviato assieme ai Forestali della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura, nasce dall’ipotesi di reato contestata di lottizzazione abusiva poiché l’area – scrive la Finanza – “originariamente destinata a mera attività turistico ricettiva di campeggio, è stata di fatto lottizzata e trasformata in un insediamento residenziale stabile, costituito da vere e proprie ‘seconde case’ fruibili in ogni momento e dotate di tutti i servizi occorrenti ai fini dell’abitabilità”.

L’intera area, pari a circa 25.000 metri quadrati – spiegano ancora le Forze dell’ordine –, è stata stabilmente strutturata con la realizzazione di 290 piazzole, sulle quali sono state allestite 125 casette prefabbricate, rimovibili esclusivamente tramite smontaggio, tutte allacciate ad impianto idrico, fognario ed elettrico. Inoltre, altre 106 piazzole sono state occupate in modo stabile con altrettante roulottes, tutte rese intrasportabili, anch’esse stabilmente allacciate agli impianti.

A questo si aggiunge la realizzazione di opere di urbanizzazione fognaria e di approvvigionamento idrico ed elettrico, oltre che 8 case prive di elementi idonei per renderle amovibili.

Al momento risulta indagato il solo rappresentante legale della società che gestisce il “Camping Green Park”. Il sequestro, oltre ai manufatti, ha riguardato tutti i terreni ove sono state realizzate le opere permanenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo