Video 

Monte Bianco, alpinista precipita e muore sull’Aiguille Noire

La vittima è il 46enne inglese Andrew Wilkinson. Il corpo è stato recuperato dal Soccorso Alpino Valdostano in elicottero e gli accertamenti sull’accaduto sono affidati al Sagf della Guardia di finanza.
Cronaca

Il corpo senza vita di un alpinista di nazionalità inglese, il 46enne Andrew Wilkinson, è stato recuperato nella prima mattinata di oggi, lunedì 12 settembre, dal Soccorso Alpino Valdostano in elicottero sull’Aiguille Noire, nel massiccio del Monte Bianco (Courmayeur), a circa 3.400 metri di quota. A quanto si apprende, l’uomo è precipitato mentre era impegnato nell’ascensione con un compagno.

L’incidente è avvenuto attorno alle 22 di ieri, domenica 11. L’altro scalatore impegnato nell’ascensione, illeso, è stato trasportato a Courmayeur. Le operazioni di riconoscimento della vittima e gli accertamenti sull’accaduto sono affidate alla stazione di Entrèves del Soccorso Alpino della Guardia di finanza.

Dalla prima ricostruzione dell’accaduto, la vittima è precipitata per circa 3/400 metri, riportando i traumi che gli si sono rivelati fatali, molto probabilmente dopo essere scivolato mentre era intento ad allestire, con il compagno di scalata, il bivacco per il pernottamento in cresta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca