Perloz, attimi di paura per un imprenditore salito su una gru e che minacciava di gettarsi

E' rimasto per circa due ore sulla propria gru, alta circa 20 metri, minacciando di gettarsi nel vuoto. Protagonista del fatto è un imprenditore torinese, Costantino Morana, amministratore della Co.Ge.Im. Srl.
Cronaca

E’ rimasto per circa due ore sulla propria gru, alta circa 20 metri, minacciando di gettarsi nel vuoto. Protagonista del fatto è un imprenditore torinese, Costantino Morana, amministratore della Co.Ge.Im. Srl. L’uomo, autore come spiegano i Carabinieri di un gesto più che altro dimostrativo, avrebbe dovuto smontare oggi la propria gru in seguito alla risoluzione del contratto per i lavori di ampliamento della microcomunità di Perloz. Lavori affidati ad un’altra ditta perché secondo la comunità montana c’era stato "un grave inadempimento dell’impresa esecutrice concretatosi nella mancata ottemperanza agli ordini impartiti dalla direzione dei lavori e nella mancata ripresa delle lavorazioni dopo la pausa invernale” e, soprattutto, “per il grave il ritardo ad oggi accumulato, non più recuperabile nei termini previsti dal crono programma dei lavori”. L’imprenditore chiede che la Comunità riconosca dal punto di vista economico tutti i lavori eseguiti.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e i Vigili del Fuoco con un telo per le cadute. A convincere l’uomo a scendere sono stati i militari ed in particolare il Maresciallo Tedeschi del Comando di Pont-Saint-Martin e il Capitano Enzo Molinari.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca