A Cactus Edu la Menzione Speciale del Premio nazionale MED “Cesare Scurati”

Il riconoscimento è arrivato venerdì scorso a  Venezia Mestre nella cornice del M9 - Museo del '900.
Cactus Edu
Cultura

Cactus Edu, il progetto educativo/didattico del Cactus International Children’s and Youth Film Festival, riceve la Menzione Speciale del Premio Nazionale MED “Cesare Scurati”. Il riconoscimento è arrivato venerdì scorso a  Venezia Mestre nella cornice del M9 – Museo del ‘900.

Il Premio Nazionale MED “Cesare Scurati” è stato istituito nel 2005 dal Med Associazione Italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione con l’intento di promuovere la produzione di buone pratiche di media education nei diversi ambiti educativi e dal 2011 è stato intitolato al pedagogista Cesare Scurati.

La Giuria, composta da docenti universitari ed esperti in media education e presieduta dal Prof. Roberto Farné, ha voluto premiare il progetto con la seguente motivazione: “Un progetto che è stato capace di investire su processi media-educativi, in particolare legati alla promozione dell’educazione all’immagine e dell’audiovisivo, evidenziando una significativa qualità estetica. “Cactus Edu” ha raggiunto un’ampia fascia di età scolare, più di 30.000 studenti e 20 regioni, dimostrando capacità di partecipazione e di inclusione.”

Cactus Edu è un progetto didattico, pensato per le scuole dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione, utile a raggiungere gli obiettivi della legge 220/2016. Tramite la fruizione di cinema di qualità, Cactus Edu promuove l’educazione all’immagine e al linguaggio dell’audiovisivo, in un percorso che prevede formazioni diversificate per alunni e docenti, laboratori teorico/pratici e un concorso per la realizzazione di prodotti audiovisivi dalle scuole. La natura innovativa del progetto ha saputo, nei primi due anni, coinvolgere oltre 43.000 studenti di 2.265 classi da tutte le regioni italiane.

“Questo riconoscimento ci dà fiducia e ci riempie di orgoglio – commenta Alessandro Stevanon – Il nostro progetto sta diventando un punto di riferimento nell’educazione all’immagine del nostro Paese ed è sempre più atteso di anno in anno da migliaia di studenti e docenti. Coordino una squadra molto valida, di cui sono orgoglioso, formata diversi professionisti e professioniste che rappresentano l’anima di questa nostra realtà e che con passione e competenza hanno reso possibile tutto ciò”.

L’edizione 2022 del progetto Cactus Edu, che ha visto la partecipazione di 3.223 alunni e alunne valdostani, è stato realizzato da Long Neck Doc Associazione Culturale con il sostegno della Sovraintendenza agli studi della Regione autonoma Valle d’Aosta e dalla Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste, con il contributo di CVA Energie e la collaborazione del Centro di Ricerche Educative su Infanzia e Famiglie del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “GM Bertin” dell’Alma Mater Studiorum di Bologna. Media partner Rai Ragazzi e Rai Gulp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura