Agricoltura, al via l’esonero dei contributi previdenziali e assistenziali

Le imprese agricole più duramente colpite dall’emergenza covid godranno dell’esonero per i primi sei mesi del 2020 dei contributi previdenziali e assistenziali. Coldiretti VdA: "Una piccola boccata d'ossigeno per le aziende agricole valdostane".
Alessandro Anserme apicoltore
Economia

Il DL Rilancio è stato convertito in legge e, per effetto di questo, per le aziende agricole è scattato il taglio del costo del lavoro per quanto riguarda le filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole ma anche allevamento, ippicoltura, pesca e dell’acquacoltura. Lo rende noto Coldiretti.

Le imprese agricole più duramente colpite dall’emergenza covid godranno dell’esonero per i primi sei mesi del 2020 dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti dai datori di lavoro: “Questa misura rappresenta una piccola boccata d’ossigeno per le aziende agricole valdostane”, commenta il risultato Elio Gasco, Direttore di Coldiretti Valle d’Aosta, “che può aiutare a salvare posti di lavoro e l’integrità di filiere imprescindibili in una regione come la nostra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia