Cogne Acciai Speciali, la Regione incontrerà il gruppo di Taiwan

L'incontro la prossima settimana, mentre domani la Regione vedrà i sindacati per condividere le informazioni sull'operazione giudicata comunque come molto positiva.
Cogne Acciai Speciali
Economia

I vertici della Regione incontreranno la prossima settimana l’attuale proprietà insieme alla società di Taiwan, Walsin Lihwa Corporation, che ha annunciato l’acquisizione della Cogne Acciai Speciali. Ad annunciarlo questa mattina in Consiglio regionale è stato il presidente della Regione Erik Lavevaz.

“Abbiamo inoltre in programma per domani un incontro con le organizzazioni sindacali, per condividere le informazioni di cui saremo in possesso. Seguiamo insomma il dossier con la massima attenzione, pur nel rispetto delle prerogative di un ente privato come la Cogne Acciai Speciali e delle relazioni tra l’azienda e i sindacati: l’obiettivo comune è quello di tutelare l’occupazione e la produzione valdostana, con un’attenzione costante verso le condizioni del lavoro e dello sviluppo del nostro territorio”.

“Vediamo in maniera positiva quello che sta avvenendo, perché si tratta di una crescita per l’azienda sul mercato internazionale che può produrre un ulteriore sviluppo di un’azienda che sta già facendo crescere il nostro territorio” aggiunge l’Assessore alle Attività produttive Luigi Bertschy, rispondendo a due question time di Guichardaz di Pcp e di Aggravi della Lega Vda. “Attraverso questa acquisizione Cogne potrà crescere su più mercati. Dalle prime interlocuzioni avute è stata assicurata la presenza produttiva, è stata assicurata il mantenimento dei livelli produttivi, anzi l’intenzione è di aumentarli, con una turnazione più ampia e sono stati assicurati  gli investimenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia