Confindustria VdA, un “webinar” per conoscere il Formulario Vidimato Elettronicamente

Il ViViFir sarà spiegato in un webinar, organizzato per i propri associati da Confindustria Valle d’Aosta lunedì 24 maggio, da Jacopo Giustina, chimico è membro del "board" di Marazzato Soluzioni Ambientali.
La bandiera di Confindustria in via Conseil des Commis ad Aosta
Economia

L’ambiente è un settore in costante evoluzione anche sotto il profilo legislativo. Tra le novità introdotte dagli effetti della pandemia da Covid-19 ha debuttato, lo scorso 1° marzo, il ViViFir, il Formulario Vidimato Elettronicamente, che sarà al centro di un webinar organizzato per i propri associati da Confindustria Valle d’Aosta lunedì 24 maggio, a partire dalle 11.

A presentare la novità, sintetizzandone gli aspetti fondamentali, sarà Jacopo Giustina, chimico nonché membro del board di Marazzato Soluzioni Ambientali: “In concreto – ha spiegato il professionista -, per il corretto adempimento e svolgimento dell’attività di gestione dei rifiuti sono necessari due tipi di documenti che l’azienda ha l’obbligo di compilare nei tempi e nei modi previsti dalla normativa, funzionali entrambi al tracciamento dell’attività di gestione dei rifiuti medesimi: essi sono il Formulario che accompagna il rifiuto nei suoi spostamenti, e il Registro di Carico e Scarico, che l’impresa custodisce all’interno della propria sede e accompagna le movimentazioni interne del rifiuto stesso negli impianti”.

Documenti che oggi, prosegue Giustina, “sono ancora ambedue cartacei. Affinché abbiano valore effettivo è necessario che vengano però vidimati da parte delle Camere di Commercio mediante l’apposizione di specifici timbri, ad attestarne così unicità e validità”.

L’emergenza sanitaria scoppiata nel 2020 ha fatto sì che “questa tipologia di attività prettamente riassumibile nelle mansioni ricorrenti di segreteria abbia necessariamente richiesto e comportato il superamento dell’esecuzione fisica della stessa in nome di una sua snella digitalizzazione – spiega ancora Giustina -. Poiché in Italia si producono e circolano milioni di formulari, ognuno dei quali richiede autenticazione a mezzo vidimazione in ciascuna delle quattro copie in originale componenti il modulo, con l’avvento del mese dedicato all’avvio della primavera si eviteranno lunghe code e assembramenti facilitando e semplificando notevolmente una fra le operations più essenziali, consuetudinali e ricorrenti nella gestione amministrativa della filiera dei rifiuti”.

Una trasformazione radicale, “simile a quella che ha mediato e siglato il passaggio dal fax alle e-mail – sottolinea ancora l’esperto -.Il ViViFir offre l’opportunità, mediante un servizio messo a disposizione da ‘Ecocamere’, la sezione interna alle Camere di Commercio italiane proposta alla digitalizzazione, di autenticare documenti via digitale. Nei giorni precedenti l’entrata in vigore della nuova procedura è stato possibile effettuare dei check-test preventivi al fine di prendere confidenza con il nuovo sistema e verificarne la praticità d’impiego”.

Webinar Confindustria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte