Covid-19, per l’inverno nessuna riduzione nella portata oraria degli impianti a fune

La Giunta ha approvato il protocollo. La decisione deriva dalla necessità di limitare le code agli imbarchi. Sarà obbligatorio indossare la mascherina chirurgica.
Funivor - Monterosa Ski
Economia

Gli impianti a fune valdostani potranno viaggiare durante la stagione invernale al 100% della portata oraria consentita. E’ quanto prevede l’aggiornamento del protocollo approvato oggi dal Governo regionale. La decisione deriva dalla necessità di limitare le code agli imbarchi.

“Per tutte le tipologie di veicoli in servizio in Valle d’Aosta, nel periodo invernale,  – si legge nel protocollo approvato – al fine di evitare un incremento dei tempi di attesa in coda e, di conseguenza, del rischio di contagio, gli operatori degli impianti garantiranno la massima portata e la maggior riduzione dei tempi di percorrenza, utilizzando contemporaneamente in linea il maggior numero possibile di veicoli ed applicando la massima velocità di trasporto consentita dalla concessione funiviaria”.

Prima di iniziare la giornata di sci, gli utenti dovranno misurarsi la propria temperatura corporea con i termoscanner che verranno installati presso le stazioni di partenza. Inoltre saranno tenuti ad a indossare una mascherina chirurgica “o altra con potere protettivo equivalente o superiore” durante il viaggio nei veicoli chiusi. La mascherina di “comunità” varrà solo per i veicoli aperti.

I veicoli chiusi dovranno essere arieggiati il più possibile e dovrà essere garantito il costante ricambio di aria per “ridurre significativamente il rischio di contagio”. Per questi impianti, si legge ancora nel protocollo, “l’esposizione al rischio è limitata anche dalla ridotta permanenza sui veicoli (che, nelle normali condizioni di esercizio, deve essere sempre inferiore a 15 minuti su tutti gli impianti con veicoli chiusi della Valle d’Aosta), dall’obbligo di mascherina chirurgica per il personale e per gli utenti e di igienizzazione delle mani prima del trasporto, monitorato costantemente dagli agenti di stazione”.

Sempre per limitare le code in in biglietteria saranno incentivate le vendite on line dei biglietti (ad esempio attraverso l’utilizzo del teleskipass).

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società