Cva entra nel capitale sociale di Water Gen Power

La Cva ha acquisito il 35% dell’azienda balzata agli onori della cronaca dopo alcune interpellanze del consigliere regionale del Pdl, Enrico Tibaldi, che accusava la società di aver fornito nell’ambito della commessa vinta materiale cinese "scadente"
Enrico Tibaldi, consigliere regionale PdL
Economia

La Compagnia valdostana delle acque entra nel capitale sociale di Water Gen Power, la società genovese che si era aggiudicata una commessa da 15 milioni di euro della controllata regionale per la sostituzione di impianti e turbine in varie centrali.

La Cva ha acquisito il 35 per cento dell’azienda, balzata agli onori della cronaca dopo alcune interpellanze del consigliere regionale del Pdl, Enrico Tibaldi, che accusava la società di aver fornito, nell’ambito della commessa vinta, materiale proveniente dalla Cina “scadente e arrugginito”.

Il matrimonio fra Cva e la Water Gen Power risale a metà marzo ma la conferma è arrivata soltanto nei giorni scorsi in occasione della visita dei consiglieri regionali, tra cui lo stesso Tibaldi, alla Centrale di Champagne 2 di Villeneuve.

Scrive il Consigliere del Pdl dalle pagine del suo blog “con una buona dose di umorismo ho appreso, solo dopo, naturalmente che il mio querelante è una società che, quando veniva annunciata l’azione giudiziaria nei miei confronti, era già sotto l’egida pubblica – e quindi politica – della Regione. Di quella Regione nel cui Consiglio siedo e rappresento una quota di volontà popolare e per quella Regione nel cui interesse ho sempre agito.”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia