Ex Tecdis, vicina l’intesa con Valle d’Aosta Technology

Sul riutilizzo dell’area di Châtillon è intervenuto oggi in Consiglio regionale l’assessore alle Attività produttive, Ennio Pastoret, rispondendo a un’interrogazione presentata dal Vicepresidente dell'assemblea, Albert Chatrian (Alpe).
Stabilimento Tecdis di Chatillon
Economia

Valle d’Aosta Technology ci ha fornito una prima bozza di business plan e nelle prossime settimane è previsto un incontro per la definizione di un accordo”. Sul riutilizzo dell’area ex Tecdis di Châtillon (l’azienda dava lavoro a 200 persone ed è chiusa dal luglio del 2006) è intervenuto oggi in Consiglio regionale l’assessore alle Attività produttive, Ennio Pastoret, rispondendo a un’interrogazione presentata dal Vicepresidente del Consiglio Valle, Albert Chatrian (Alpe).

“A settembre – ha spiegato Pastoret – la società ci ha inviato la lista delle ispezioni e delle azioni effettuate, che mirano a una stima dei tempi e dei costi per la riattivazione delle strutture. La società ha poi comunicato di aver verificato il funzionamento delle reti di riscaldamento, della corrente elettrica e la conformità agli standard di sicurezza, oltre ad eventuali interventi da effettuare. Negli ultimi mesi, inoltre, la VdA Technology ha proceduto a diversi sopralluoghi con società interessate a far parte del centro”.

“Apprezziamo i passi compiuti – ha replicato Chatrian – il nostro auspicio è di velocizzare gli interlocutori interessati nell’ottica di arrivare a un accordo nel più breve tempo possibile, pur continuando a effettuare attente valutazioni e prevedendo una campagna d’informazione”. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte