Smart working, rientro “a tappe” per i dipendenti regionali

Per i dipendenti regionali che lavorano nei servizi di front o di back office all’utenza esterna lo smart working terminerà il 15 ottobre, per gli altri il 31 ottobre.
Palazzo Regionale
Economia

Per i dipendenti regionali che lavorano nei servizi di front o di back office all’utenza esterna lo smart working terminerà il 15 ottobre, mentre per tutti gli altri dipendenti il rientro in presenza avverrà entro il 31 ottobre. La Giunta regionale ha approvato le disposizioni in materia di organizzazione delle attività d’ufficio presso la sede di lavoro e in modalità agile dell’Amministrazione regionale, in attuazione del DPCM 23 settembre 2021.

L’Amministrazione regionale dovrà regolamentare, entro il 31 gennaio 2022, il lavoro agile ordinario, nelle more dell’adozione del contratto collettivo, e entro la stessa data dovrà adottare la pianificazione organizzativa del lavoro Agile nel Piano integrato di attività e organizzazione (PIAO), nel rispetto delle condizioni previste dal DM dell’8 ottobre.

Fino al 31 dicembre, il proseguimento del lavoro agile semplificato, senza accordo individuale, viene esteso esclusivamente ai lavoratori fragili, ai lavoratori cui il medico competente abbia prescritto di svolgere l’attività lavorativa in modalità agile e ai lavoratori in quarantena o i cui figli minori di anni 16 siano posti in quarantena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati