Aosta, istituito l’Osservatorio permanente per la legalità

Il nuovo organismo, che verrà convocato almeno una volta l'anno ha avuto il "via libera" unanime durante lo scorso Consiglio comunale, il 21 novembre. A guidarlo sarà il Presidente dell'assemblea cittadina.
il-consiglio-comunale-di-aosta_5242-768x514
Politica

Votato all’unanimità – con 29 “sì” – durante l’ultimo Consiglio comunale cittadino, lo scorso 21 novembre, Aosta ha istituito l’Osservatorio permanente comunale per la legalità e la sicurezza, la lotta alle mafie, al racket, alla concussione, alla corruzione e alla criminalità economica.

Nata e sviluppata all’interno della Commissione “Affari istituzionali” l’Osservatorio – che sarà guidato dal Presidente del Consiglio comunale, attualmente Michele Monteleone – avrà funzioni consultive propositive, di studio, ricerca, documentazione, monitoraggio, collaborazione e stimolo per le attività comunali a sostegno della legalità, ma anche per la valutazione e la prevenzione dei fenomeni di illegalità presenti sul territorio.

A questi si aggiungeranno la promozione di attività per la prevenzione ed il contrasto delle attività illegali.

I componenti dell’Osservatorio per la legalità

Assieme alla creazione dell’Osservatorio il Consiglio ha approvato anche il regolamento istitutivo che determina i componenti del nuovo organismo che si riunirà almeno una volta l’anno, ma convocabile in ogni momento, alla richiesta dei due terzi dei componenti.

Dell’Osservatorio faranno dunque parte almeno un rappresentante delle forze dell’ordine presenti sul territorio comunale, uno dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta, un rappresentante delle associazioni che abbiano tra gli scopi sociali la promozione della cultura della legalità, della lotta alla mafia, al racket, all’usura e a tutti i comportamenti antisociali, un membro designato dalle associazioni di categoria e uno dalle associazioni sindacali, nonché il responsabile anticorruzione e trasparenza dell’Ente – o un suo delegato – ed un rappresentante della Giunta comunale oltre a due consiglieri della maggioranza e a un consigliere della minoranza.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Società